William Wilberforce Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Politico

Compleanno :

24 agosto 1759

Morto il :

29 luglio 1833



Conosciuto anche per:

Filantropo

Luogo di nascita:

Kingston upon Hull, Inghilterra, Regno Unito

Segno zodiacale :

Vergine


Infanzia e vita precoce

William Wilberforce è nato in una ricca famiglia a Kingston upon Hull, nello Yorkshire, in Inghilterra. Suo padre era un commerciante. Dopo la morte di suo padre, Wilberforce ereditato una fortuna che lo ha trasformato in un po 'un libertino. Giocando a poker, ha sprecato molti dei suoi soldi sui tavoli da gioco. Era anche un regolare nei club alla moda di Londra. Wilberforce amava la musica e aveva una buona voce di canto. A parte la sua ricchezza e la sua vita agiata, era interessato alla politica fin da giovane.






Carriera politica

William Wilberforce divenne membro del Parlamento per lo scafo nel 1780. Successivamente, rappresentò Yorkshire . Ha speso ottomila sterline della sua fortuna per la sua campagna politica. Wilberforce poi cadde sotto l'influenza di John Newton, ministro della Chiesa d'Inghilterra. Newton era un ex capitano di una nave schiava che si era rivolto alla religione. Il ministro era anche uno scrittore e compose inni, tra cui Amazing Grace. Attraverso la sua interazione con Newton, Wilberforce ha trovato significato nella religione e questo, a sua volta, ha influenzato le sue decisioni politiche, inclusa la sua forte posizione anti-schiavitù.

Formazione scolastica

William Wilberforce è stato educato all'università di Cambridge.




Importanti risultati

Il principale risultato di Wilberforce è stato il suo coinvolgimento nel abolizione della schiavitù nell'impero britannico. Fu esposto alle idee dell'abolizionista Thomas Clarkson e questo ha portato al suo lavoro nella campagna per porre fine alla schiavitù. Ciò è iniziato con le chiamate a porre fine al commercio di navi britanniche che trasportavano schiavi dall'Africa. Ha fatto pressioni per l'abolizione della schiavitù per molti anni, introducendo e reintroducendo continuamente in parlamento bollette anti-schiavitù.

Il Clapham Sect e altri abolizionisti lo hanno sostenuto con manifestazioni pubbliche, petizioni, libri e opuscoli. Nel 1807, la tratta degli schiavi finì finalmente. Sebbene il commercio fosse terminato, non aiutò né liberò coloro che erano già ridotti in schiavitù. La campagna è proseguita.

Nel 1833 fu varato un atto che liberava tutti gli schiavi nell'Impero britannico. Al momento in cui William Wilberforce iniziò il suo lavoro contro la schiavitù, la schiavitù era così radicata nella società che la maggior parte delle persone non credeva che potesse essere conclusa senza il caos economico e sociale.

Vita personale e eredità

La moglie di Wilberforce era Barbara Ann Spooner (n. 1777-d. 1847). Era la figlia ben collegata di Isaac Spooner di Elmdon Hall, nel Warwickshire, e di sua moglie Barbara, sorella del primo Lord Calthorpe. La coppia ebbe sei figli, tra cui una figlia Barbara che morì a causa del consumo in giovane età.

Religione

William Wilberforce divenne un cristiano evangelico e nel 1870 divenne parte della setta Clapham. Fu la sua fede che lo portò a interessarsi alle riforme sociali. È iniziato con la sua preoccupazione per le condizioni di fabbrica in Gran Bretagna e in seguito ha portato alle sue richieste per l'abolizione della schiavitù.

Vita successiva

William Wilberforce si ritirò nel 1825 e morì nel 1833, poco dopo l'atto di liberare definitivamente gli schiavi nell'Impero britannico fu approvato dalla Camera dei Comuni. È sepolto, l'Abbazia di Westminster.

Opere filantropiche

William Wilberforce si è occupato di molte questioni sociali e, tra le altre cose, è stato attivo nel sostenere la Società per la repressione del vizio, l'Associazione per la migliore osservanza della domenica e la Royal Society for the Prevention of the Cruelty to Animals. Era un sostenitore dell'attività missionaria sia in patria che all'estero. È stato uno dei fondatori della RSPCA.