Will Eisner Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Disegnatore di fumetti

Compleanno :

6 marzo 1917

Morto il :

3 gennaio 2005



Conosciuto anche per:

Illustratore

Luogo di nascita:

Brooklyn, New York, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :

Pesci


William Erwin Eisner è nato nel 6-mar-1917. È nato da genitori immigrati. Suo padre era Shmuel &Samuel Samuel ” Eisner che veniva dalla Kolomyia Austria-Ungheria. Sua madre, Fannie Ingber, veniva dalla Romania. Sono immigrati negli Stati Uniti e hanno cresciuto la loro famiglia nel paese. William altrimenti noto come Will era uno dei tre figli. Aveva un fratello di nome Julian e una sorella di nome Rhonda.

Anni più giovani

Crescendo Will Eisner piaceva disegnare e aveva un interesse per l'arte. Quindi, ha disegnato piccole storie. Secondo un suggerimento di un amico quando aveva 19 anni, ha redatto e venduto un fumetto chiamato Capitano Scott Dalton . L'ha venduto all'editore di Wow Jerry Iger. Ha anche venduto altri due fumetti a la rivista Wow chiamato &Thedame; The Flame ” e “ Harry Karry. ” Ma la rivista non è durata per più di tre numeri. È andato a gonfie vele. La sua scrittura per loro continuò dai numeri di luglio-settembre del novembre 1936. Dopo la sua chiusura, lui e Iger iniziarono a disegnare e vendere fumetti.

La compagnia che Jerry Iger e Will Eisne r formato venduto e fornito i fumetti a Fox Comics, Fiction House e Fumetti di qualità. Vendendo quei fumetti, guadagnava $ 1,50 a pagina. Secondo gli standard del 1939 i due divisi tra loro $ 25.000 dopo aver venduto fumetti. Will Eisner aveva anche un fumetto autoprodotto della domenica chiamato &Hawd of the Sea ” che era una ristampa del suo fumetto della rivista Wow intitolata 'The Flame'. Quando lo stampò in auto-sindacazione, continuò fino alla sua conclusione, o qualcun altro prese il controllo.

Nell'anno 1939, Will Eisner è stato pagato per creare un Fumetto di Wonder Man per Victor Fox. Victor Fox ha lavorato per DC Comics come contabile e stava cercando di entrare nel mondo dell'editoria. Sulla base di ciò che gli è stato detto, ha realizzato un personaggio di tipo Superman, usando il nome della penna Willis. Quel personaggio è diventato il personaggio del personaggio dei fumetti di Wonder Man. I due furono successivamente citati in giudizio dalle pubblicazioni periodiche nazionali, note anche come DC Comic. Con sgomento di Fox, Eisner fu d'accordo con l'idea di aver rubato o plagiato il loro personaggio.

Quello stesso anno Will Eisner ha incontrato Everett Arnold e ha accettato di creare la serie di fumetti “ lo spirito. ” Will Eisner sarebbe il proprietario, ma Arnold avrebbe il copyright. Se per qualsiasi motivo i due sciogliessero il loro accordo, allora Eisner sarebbe il proprietario del copyright. Ne ha anche scritti altri due chiamati &Ldquo; il sig. Mystick ” e “ Lady Luck. ” Dopo aver lavorato per un po 'con il signor Arnold, ha venduto la sua parte.






Anni dell'esercito

Will Eisner's l'ascesa della celebrità dei cartoni animati fu interrotta dal suo arruolamento nelle forze armate. Si arruolò nell'esercito degli Stati Uniti alla fine del 1941. Mentre era nelle forze armate, scrisse per il giornale Aberdeen Proving Ground. Lì si è formato come ufficiale di mandato. Lo mandarono a Washington D.C. per servire. Si fermò presso l'Hababird Ordnance Depot a Baltimora, nel Maryland, sul modo in cui lavorò e costruì motori militari. Usarono quella base per addestrare i soldati. Mentre era lì, ha creato un nuovo personaggio per un fumetto.

È stato chiamato il personaggio di Will Eisner Joe Dope per i motori dell'esercito. Fu usato come personaggio educativo per insegnare agli uomini arruolati in particolare il loro lavoro nell'esercito, le munizioni dell'esercito. Quando raggiunse il Pentagono, lavorò per quattro anni curando la rivista Potenza di fuoco dove ha fatto tutti i cartoni animati e i disegni. Nel 1950 ha anche lavorato su una rivista chiamata P.S. la Manutenzione preventiva mensile fino all'anno 1971.
Dopo essere rientrato nella forza lavoro, è tornato a fare ciò che aveva iniziato prima di unirsi ai cartoni disegnati dall'esercito.

Rientro a Civilian Life and Career Stardom

Dopo che Wow ha foldato e iniziato la sua attività con Jerry Iger. Era chiamato Eisner e Iger. Hanno affittato una stanza per $ 15,00 per tre mesi. Lì lavorò sui fumetti. Era l'unico illustratore / fumettista con cinque nomi diversi. Gli uffici erano situati all'angolo tra Madison Avenue e 40th Street. Ma anche Iger ha funzionato. Era bravo a vendere il prodotto. Quindi, ha venduto e anche aiutato con le lettere. Il business è cresciuto e con esso ha aumentato anche le esigenze dell'azienda.

Dopo essere cresciuto con solo Will Eisner lavorando, hanno assunto diversi amici più grandi per lavorare con loro. Quegli amici sono oggi noti scrittori di fumetti. Hanno venduto ciò che hanno scritto al servizio stampa degli editori, che era l'editore della rivista Non farlo. I primi fumetti furono pubblicati su riviste e già confezionati pronti per essere venduti. Sia Eisner che Iger sapevano che avrebbero venduto bene. A seguirli c'era Fiction House e Quality Comics.
Durante la sua carriera, si interessò alla scrittura di graphic novel. Fu lui a ottenere il termine ” graphic novel ” coniato. Ce ne sono molti al suo attivo tra cui e semi-autobiografico.




eredità

Will Eisner era un fumettista, scrittore e imprenditore americano. Negli ultimi anni ha realizzato alcune interviste che parlano da sole. Ha fatto tutte le cose e tutti i lavori quando si tratta di fare fumetti. È stato un editore, editore, packager e artista. Ha contribuito a costruire il vocabolario utilizzato nei fumetti. Ha anche aiutato a determinare il ritmo, la prospettiva, la messa in scena e la trama del libro, nonché la generazione e la costruzione del personaggio.

All'età di 83 anni scoprì che i suoi fumetti venivano ristampati e venduti da Fumetti DC ancora. Che prodezza per un artista di fumetti. È morto nel 2005 dopo complicazioni in chirurgia. È sopravvissuto da sua moglie e suo figlio. Sua figlia è morta prima di lui. Il mondo ha perso un grande artista alla sua morte.