Ulysses S. Grant Biografia, Vita, Fatti interessanti - Luglio 2022

Politico

Compleanno :

27 aprile 1822

Morto il :

23 luglio 1885



Conosciuto anche per:

Generale, presidente degli Stati Uniti

Luogo di nascita:

Point Pleasant, Ohio, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :

Toro


Ulisse S Grant fu il 18 ° presidente degli Stati Uniti se l'America e fu anche comandante delle forze dell'Unione durante la guerra civile americana.

Vita in tenera età e infanzia

Ulisse S Grant sono nato 27 aprile 1822 in Ohio . Il padre di Grant, Jesse Grant, lavorava come conciatore. Grant ha frequentato scuole private in Ohio per la sua prima educazione. Grant ha anche lavorato in una fattoria e sviluppato una passione per i cavalli e l'equitazione. All'età di sedici anni Grant fu nominato per frequentare l'accademia militare a West Point in New York . Grant si è formato a West Point per quattro anni. Grant eccelleva in equitazione e geometria ma trovava poca gioia nei suoi studi. Dopo aver lasciato l'Accademia, aveva raggiunto il grado di secondo luogotenente e divenne il quartier generale del 4 ° Reggimento di fanteria.






Carriera militare

Ulisse S Grant vide la prima azione durante la guerra messicano-americana che fu combattuta dal 1846 al 1848. Grant vide combattimenti nella battaglia di Resaca de la Palma e Città del Messico. Grant fu nominato capitano della recitazione durante la guerra e suscitò una grande ammirazione per il generale Zachary Taylor. Tuttavia, era privatamente contro la guerra, ritenendola ingiusta e parte di una politica a favore della schiavitù negli Stati Uniti. Dopo la conclusione della guerra, Grant fu schierato nel nord-ovest del Pacifico per supervisionare i territori degli Stati Uniti nella regione. Grant ricevette messaggi lungo tutta la costa occidentale e sviluppò l'abitudine di bere durante le molte ore di inattività che aveva in campo. La sua ubriachezza divenne un grosso problema e Grant si dimise dall'esercito nel 1854.

Vita civile

Ulisse S Grant ha lavorato come agricoltore e come conciatore dopo le sue dimissioni. Godeva di scarso successo come entrambi. Grant era un sostenitore del Partito Democratico in quel momento, che si sentiva portato a discriminazioni nei suoi confronti. Dopo aver abbandonato il suo tentativo di allevamento, Grant ha rilasciato uno schiavo di sua proprietà, nonostante il valore elevato dello schiavo e la scarsa posizione finanziaria di Grant




Ritorna ai militari

Con la secessione e l'attacco degli Stati Confederati d'America a Fort Sumter, iniziò la guerra civile americana. L'Unione ha chiesto a migliaia di volontari di arruolarsi nell'esercito. Ulisse S Grant ha assunto un ruolo attivo nel reclutamento di volontari e ha ricevuto una commissione della milizia. Grant ricevette presto una commissione dell'esercito e fu promosso colonnello e poi con il maggiore generale.

Ulisse S Grant prese il comando delle truppe in Illinois e attaccò le posizioni confederate nel Missouri. Grant catturò anche Fort Henry e Fort Donelson nel Tennessee. Queste vittorie hanno reso Grant un eroe nei media nazionali. Le cose cambiarono rapidamente sebbene Grant garantisse una costosa vittoria nella Battaglia di Shiloh. Nonostante la vittoria, Grant subì oltre 13.000 vittime e fu sollevato dal suo comando. Grant fu presto ripristinato e ottenne un'altra vittoria nella Battaglia di Iuka. Grant prese il controllo del Distretto del Tennessee e iniziò a incorporare gli schiavi liberati dal proclama di emancipazione al servizio dell'Esercito dell'Unione. Grant fu incaricato di prendere Vicksburg, l'ultima roccaforte confederata sul Mississippi. Dopo una campagna di sette mesi e un assedio di sette settimane, Vicksburg si arrese a Grant. Il successo di Grant lo ha visto ricevere il comando degli eserciti di Ohio, Tennessee e Cumberland.

Ulisse S Grant guidò le sue truppe nella campagna di Chattanooga e ottenne alcune vittorie decisive che lasciarono la Confederata Georgia aperta all'invasione. Il presidente Lincoln divenne tenente generale e comandante generale delle forze dell'Unione. Grant iniziò a coordinare un'offensiva combinata di tutti gli eserciti dell'Unione nel cuore confederato. Le campagne di Grant hanno ottenuto progressi molto lenti e hanno subito un numero enorme di vittime. Le sue forze si impantanarono in battaglie indecise e lunghi assedi. Il pubblico settentrionale ha iniziato a ribellarsi a Grant e alla guerra nel suo insieme.

Tuttavia, gli sforzi di Grant stavano logorando i Confederati, che molto meno erano in grado di sostituire le perdite. Mentre Ulisse S Grant fu preso in una situazione di stallo a Pietroburgo, il generale Sherman iniziò a devastare lo stato della Georgia e catturò Atlanta. I colloqui di pace sono iniziati ma si sono rivelati infruttuosi. Alla fine Grant fu in grado di forzare la resa di Robert Lee e il suo esercito che depose le braccia; ciò pose fine alla guerra civile. Cinque giorni dopo la vittoria di Grant su Lee, il presidente Lincoln fu assassinato. Grant era stato invitato a frequentare il teatro con Lincoln la notte in cui fu assassinato e versò apertamente le lacrime al suo funerale.

Dopo la guerra civile

Ulisse S Grant fu nominato generale dell'esercito degli Stati Uniti e iniziò a prendere parte alla ricostruzione del paese. All'epoca Grant era il principale consigliere militare del presidente Johnson, sebbene i due uomini non fossero d'accordo su alcune questioni. Grant tentò di mostrare lealtà alla presidenza ma sentì che le azioni di Johnson stavano mettendo in pericolo la fragile pace. Grant iniziò a schierarsi con il Congresso e questo lasciò Johnson isolato. Il Congresso diede a Grant il pieno controllo della ricostruzione nel sud, che rimase sotto il dominio militare. Le sue dispute pubbliche con Johnson fecero di Grant una figura molto popolare, e ottenne la nomination al Partito Repubblicano per le elezioni presidenziali del 1868. Grant ottenne una frana al college elettorale e divenne il 18 ° presidente degli Stati Uniti.

Presidente

Ulisse S Grant ha tentato di ottenere la riconciliazione durante la sua presidenza, con il Sud, tra neri e bianchi e con le tribù dei nativi americani. Grant supervisionò la riammissione degli stati del sud al Congresso. L'amministrazione Grant ha anche condotto una repressione del Ku Klux Klan e integrato il servizio postale. Ulisse S Grant approvò anche un atto per i diritti civili, ma non poté impedire che il sud democratico fosse eletto a sud. Grant si avvicinò anche alle tribù indiane come parte degli Stati Uniti piuttosto che come forze straniere. Desiderava integrarli in America come cittadini.

Questo era l'approccio eccezionalmente progressivo per l'epoca, ma non riuscì a riconoscere le culture uniche delle molte tribù. Il lavoro di Grant con i nativi americani alla fine fu annullato dalla scoperta dell'oro nei territori dati alle tribù. Ulisse S Grant ha supervisionato un periodo instabile nell'economia degli Stati Uniti conosciuta come l'Età Dorata. Questo periodo ha visto la rapida industrializzazione, l'espansione delle ferrovie e i mercati della speculazione. Grant ha anche introdotto il gold standard. Grant declinò di candidarsi per la rielezione nel 1876 quando dovette affrontare critiche crescenti.

Vita personale

Ulisse S Grant sposato Julia Dent nel 1844 e la coppia ebbe quattro figli. A causa di un peggioramento della situazione finanziaria, Grant è stato riconfermato il suo posto di Generale dell'esercito degli Stati Uniti per fornirgli la pensione pubblica persa durante il suo periodo come presidente. Grant contrasse il cancro alla gola e morì il 23 luglio 1885. Poco dopo Mark Twain ha pubblicato le memorie di Grant. Fu costruito un grande mausoleo per Grant, ed è attualmente sepolto nel General Grant National Memorial. Il ritratto di Grant fu aggiunto alla banconota da cinquanta dollari nel 1913.