Biografia, vita, fatti interessanti di Simone Weil - Luglio 2022

Filosofo

Compleanno :

3 febbraio 1909

Morto il :

24 agosto 1943



Conosciuto anche per:

Attivista, diritto politico, insegnante, mistico

Luogo di nascita:

Parigi, Ile-de-France, Francia

Segno zodiacale :

Acquario


Simone Weil era un'attivista politica e anarchica francese che è meglio conosciuta per i suoi scritti religiosi e politici.

Infanzia e prima infanzia

Simone Weil è nato in Parigi il 3 febbraio 1909. Suo padre, Bernard, era un medico e sua madre si chiamava Saolomena. Weil aveva un fratello maggiore di nome André. Weil decise in giovane età di lavorare per il miglioramento della società. Per fare ciò, ha sentito il bisogno di evitare la femminilità e ha adottato un abito maschile.






Formazione scolastica

Simone Weil aveva un vivo interesse per le lingue antiche e le religioni del mondo da bambino. Ha imparato ma il sanscrito e il greco antico. Weil ha partecipato al Liceo Enrico IV e poi all'École Normale Supériere. Weil ha conseguito un Master in filosofia.

Politica

Sin dai suoi primissimi anni, Simone Weil era politicamente consapevole. Suo padre fu arruolato nell'esercito francese, e da ciò suscitò un senso di grande simpatia per le classi lavoratrici. Dopo la prima guerra mondiale, Weil si interessò molto bolscevismo . Fu molto attiva nei movimenti dei lavoratori in Francia e scrisse continuamente di questioni politiche.

Simone divenne critico nei confronti del comunismo più tardi nella vita vedendolo difettoso come il capitalismo. Weil ha organizzato Leon Trotsky per rimanere a Parigi. Mentre era lì, discuteva incessantemente di Trotsky sui limiti del comunismo e su come potesse essere altrettanto opprimente del capitalismo.

Dopo l'ascesa dei nazisti in Germania, Weil divenne attivo nell'aiutare a fuggire i comunisti tedeschi in Francia. Weil rimase parte del movimento operaio in Francia prendendo parte allo sciopero del 1933. Weil lavorò come insegnante di filosofia nelle scuole superiori ma continuò a identificarsi con le classi lavoratrici. Per sfruttare il suo sostegno, ha usato un'interruzione di carriera di un anno per lavorare nelle fabbriche in modo da poter esaltare meglio la classe lavoratrice.

Simone Weil si unì alle forze repubblicane spagnole durante la guerra civile spagnola. Questo nonostante fosse una pacifista professa. Weil si dimostrò un soldato desideroso ma inetto. I compagni avrebbero cercato di evitare di portarla in missione a causa della sua mancanza di abilità con un fucile. A meno di un anno di distanza dai repubblicani è stata ferita e i suoi genitori l'hanno portata a casa. Ha continuato a scrivere di questioni lavorative e sociali per tutta la sua vita, ma queste sono state per lo più ignorate da quelli al di fuori della sinistra radicale.




Religione

I genitori di Weil erano ebrei ma vivevano e allevavano i loro figli come agnostici secolari. Simone Weil sebbene sviluppasse una visione distintamente cristiana della vita. Durante la sua vita Weil dichiarò di aver avuto un certo numero di incontri religiosi. Il più notevole di questi arrivò nel 1938 quando affermò di avere un incontro con Cristo. Weil divenne attratto dai santi del cattolicesimo romano ma non si unì mai alla chiesa.

Sebbene sentisse una connessione sicura con il cristianesimo, Weil sentiva che c'era una bellezza e una verità in alcune fedi. Era anche interessata all'antico misticismo di Grecia, India ed Egitto, nonché ad altre religioni consolidate come l'induismo e il buddismo. Nonostante il suo interesse per alcune fedi, Weil sentiva che era profondamente sbagliato confrontare o contrastare le credenze.

Seconda guerra mondiale e morte

A seguito dell'invasione nazista della Francia, Simone Weil e i suoi genitori fuggirono in America quando i loro antenati ebrei li fecero diventare obiettivi. Weil si trasferì in Gran Bretagna e iniziò a lavorare per la resistenza francese. Weil desiderava diventare un agente e tornare in Francia, ma questo le fu negato. Il suo pesante carico di lavoro e la dieta limitata hanno portato a un deterioramento della sua salute. Dalla nascita Weil aveva sofferto di problemi di salute, affetto da appendicite da bambino. Le fu diagnosticata la tubercolosi e morì il 24 agosto 1943 a Kent . Weil morì di arresto cardiaco all'età di 34 anni e fu sepolto nel Kent.

eredità

Simone Weil L'opera di non è stata letta bene nella sua vita, tranne nei circoli radicali. Quelli che la conoscevano la consideravano spesso fantasiosa o pazza. Dopo la sua morte i suoi pensieri religiosi divennero noti. Molti l'hanno definita un brillante filosofo morale moderno. La sua opera più famosa La necessità di radici è stato elogiato da T.S Elliot . Weil ha ricevuto critiche per le sue opinioni negative sull'impatto dell'ebraismo e la sua mancanza di basi storiche per molte delle sue opinioni.