Ronald DeFeo Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Assassino

Compleanno :

26 settembre 1951

Luogo di nascita:

Brooklyn, New York, Stati Uniti d'America



Segno zodiacale :

Libra

Zodiaco cinese :

coniglio

Elemento di nascita:

metallo


Ronald DeFeo era un cittadino americano famigerato per il omicidio di tutta la sua famiglia ad Amityville. La sua storia ha provocato una serie di libri e film ispirati agli eventi della sua vita.

Informazioni personali e informazioni

Nato a Brooklyn, New York il 26 settembre 1951, come Ronald 'Butch' Butch ” Da Ugly Jr., è nato con un cucchiaio d'argento. La famiglia DeFeo era formata da un padre di successo che lavorava come commesso, una moglie, due sorelle più giovani e due fratelli più piccoli con DeFeo come figlio maggiore.






L'uomo volatile con la mente squilibrata

La loro famiglia apparteneva alla classe medio-alta e viveva con conforto e lusso, ma i giovani Ronald DeFeo era di una mente turbata. Ha ereditato la rabbia esplosiva di suo padre che ha mostrato mentre cresceva. A parte la sua famiglia, si è anche scagliato contro alcuni dei suoi amici che hanno portato la famiglia a intervenire e lo ha fatto consultare uno psichiatra. Il giovane DeFeo ha negato di stare male e la famiglia, a sua volta, ha portato a inondarlo di doni e denaro nella speranza che lo aiutasse a calmarlo, ma ha solo preso una svolta in peggio.

All'età di 17 anni, con la sua famiglia che chiudeva gli occhi sui suoi delitti, DeFeo lo era già abuso di droghe , in particolare eroina e LDS, che ha portato alla sua espulsione a scuola. Indipendentemente dal suo background accademico e dalle sue prestazioni, gli è stato assegnato un posto nella concessionaria di suo nonno e ha persino guadagnato un'indennità settimanale nonostante la sua già scarsa performance.

Gli omicidi della famiglia DeFeo

La tragica fine della famiglia DeFeo arrivò la mattina presto del 13 novembre 1974. Ronald DeFeo entrò ed eseguì per primo i suoi genitori, sparandogli entrambi due volte mentre dormivano e ha continuato a uccidere i suoi fratelli subito dopo. Gli omicidi avvennero tutti entro 15 minuti. Il giorno successivo si sbarazzò dei suoi vestiti insanguinati e dell'arma del delitto, un fucile Marlin calibro .35, poi fece la doccia e si vestì per il lavoro.

Prima dell'evento, DeFeo e suo padre hanno avuto uno scontro per quanto riguarda la rapina che ha avuto luogo con $ 20.000 in contanti. Si arrabbiò e minacciò di uccidere suo padre.




Investigazione, arresto e processo

Il Mattino seguente, Ronald DeFeo ha tentato di assicurarsi un alibi dicendo che non era in grado di raggiungere nessuno da casa e che suo padre non si era presentato al lavoro quel giorno. Verso le 18:30, quella stessa sera, entrò nel Bar di Henry in preda al delirio, chiedendo aiuto alla gente citando che i suoi genitori erano stati colpiti. È stato accompagnato a casa con un piccolo gruppo di persone e in seguito ha chiamato la polizia. Quando le autorità si presentarono, nominò uno dei sicari della famiglia, Louis Falini, come il responsabile degli omicidi, mettendolo quindi in custodia protettiva.

Le autorità locali sono state impostate sulla testimonianza rilasciata da DeFeo, ma è proseguita un'indagine e sono state emerse ulteriori prove, le testimonianze insieme alle prove trovate sulla scena del crimine sono diventate incoerenti, così come la sua storia. Il giorno dopo, ha finalmente confessato il crimine.

Ronald DeFeo's il processo è stato avviato un anno dopo gli omicidi il 14 ottobre 1975, con William Weber come suo avvocato difensore. Weber ha invocato una richiesta di follia per il suo caso sostenuta dalla sua psichiatra, suor Daniel Schwartz, ma è stata respinta dal dottor Harold Zolan, il caso dello psichiatra del caso per essere perseguito. Zolan ha sostenuto che DeFeo non soffriva di follia ma di un disturbo antisociale della personalità che i giurati hanno concordato.

reclusione

Il 21 novembre 1975, due anni dopo i raccapriccianti omicidi, Ronald DeFeo è stato condannato a sei ergastoli consecutivi ed è stato dichiarato colpevole di sei accuse di omicidi di secondo grado. Attualmente sta scontando la sua vita al Green Haven Correctional Facility di Beekman, New York.