Pontiac Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Guerriero

Compleanno :

1720

Morto il :

20 aprile 1769



Conosciuto anche per:

Capo militare

Luogo di nascita:

Ohio, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :


Pontiac , un nativo americano del diciottesimo secolo, era meglio conosciuto come il capo di una mezza dozzina di abitanti tribali degli Stati Uniti. Ha guidato questi gruppi di tribù come loro capo. Sotto la sua guida, i nativi americani resistenza dichiarata visualizzata contro l'invasione britannica della regione dei Grandi Laghi. Questo risultato è stato il momento clou della sua carriera come capo tribale. Il suo nome è venuto alla ribalta durante il periodo di questa lotta unita contro gli inglesi. La resistenza combinata di quasi una mezza dozzina di gruppi tribali fu iniziata nel 1763. La lotta è storicamente conosciuta come la Guerra di Pontiac.

PRIMI ANNI DI VITA

La data e il luogo esatti della nascita di Pontiac sono in discussione. Si ritiene generalmente che sia nato in giro 1720 in un villaggio di nativi americani situato sul fiume Detroit o Maumee. Anche il nome preciso della tribù della sua origine è oscuro. Gli storici hanno scoperto che apparteneva a una tribù chiamata Ottawa. Secondo la tradizione di questa tribù, la madre di Pontiac potrebbe aver avuto origine dalla tribù di Ottawa, e suo padre avrebbe potuto essere un Ojibwa o un Miami.

Intorno al 1747, Pontiac iniziò a guidare la tribù di Ottawa contro i tentativi di invasione fatti da un leader degli Huron chiamato Nicholas Orontony. Quest'ultimo permise agli inglesi di costruire una stazione commerciale nel distretto dell'Ohio. La posta fu costruita vicino alla baia di Sandusky nel 1745 ed era conosciuta come Fort Sandusky. Pontiac si alleò con i francesi per contrastare ogni tentativo degli inglesi di occupare le aree per lo più abitate dai nativi americani. Durante la guerra francese e indiana (1754-1763), sostenne i francesi per tenere a bada gli inglesi.






PONTIAC &Rsquo; S WAR

La guerra francese e indiana si concluse nel 1760. Gli inglesi conquistarono la colonia francese chiamata Nuova Francia Presto, le pratiche commerciali seguite dagli inglesi fecero arrabbiare i francesi. In precedenza, era una pratica comune fare regali ai nativi americani. Queste tribù americane dipendevano principalmente dalla fornitura di munizioni e polvere da sparo ai francesi e agli inglesi. Hanno richiesto questi prodotti per le loro esigenze di caccia. Gli uomini di Pontiac ricevevano regolarmente questi materiali necessari dai francesi.

Il generale Jeffery Amherst, il caposquadra della politica indiana britannica ha ridotto tali pratiche di doni preziosi ai nativi americani, inclusi i materiali necessari per la loro caccia. Infastidito da tale rifiuto, un gruppo di tribali si unì di nuovo ai francesi e giurò di scacciare gli inglesi dalla regione. Nel 1762, Pontiac raccolto supporto da quasi tutte le tribù locali residenti nell'area a partire dal Lago Superiore fino al bacino inferiore del Mississippi. Prese le dovute deliberazioni con tutti i capi delle tribù partecipanti in una riunione tenutasi il 27 aprile 1763.

ATTACCO AL DETROIT FORTE

Il 1 maggio Pontiac esplorò Fort Detroit e osservò la forza dell'esercito britannico che si accampava lì. Dopo questa ricognizione, attaccò la guarnigione il 7 maggio 1763. Intendeva sorprendere gli inglesi. Tuttavia, come è stato spesso visto in questo tipo di circostanze, il comandante del forte aveva una conoscenza preliminare di questo attacco pre-pianificato. C'era una talpa nel campo di Pontiac, e informò in anticipo il maggiore Henry Gladwin, comandante di Fort Detroit, su questo possibile attacco. Di conseguenza, Gladwin sventò decisamente il tentativo di attacco. Pontiac dovette ritirarsi e cercare altre opzioni per impadronirsi del forte.




LA BATTAGLIA DI CORSA SANGUE

Il 9 maggio Pontiac circondò Fort Detroit dai suoi oltre 900 sostenitori e interruppe la fornitura di generi di prima necessità al forte. L'assedio continuò per un po '. I seguaci di Pontiac attaccarono anche altri forti e insediamenti britannici. Presto raggiunsero il controllo di nove su undici forti britannici presenti in quel momento nella e intorno alla valle dell'Ohio. Il 31 luglio 1763, Pontiac tramandò una schiacciante sconfitta a una spedizione britannica al &Ldquo; Battle of Bloody Run. ”

Anche gli uomini di Pontiac demolito Fort Sandusky . Tuttavia, nonostante tutti questi sviluppi, non poteva impedire agli inglesi di ottenere rinforzi per proteggere Fort Detroit. Incapace di catturare Fort Detroit anche dopo un assedio di tre mesi, Pontiac alla fine si ritirò e si ritirò nella vicina Contea dell'Illinois.

GIORNI FINALI

Nell'agosto 1767, i coloni britannici accusarono Pontiac con l'accusa di omicidio di una bambina inglese di sette anni di nome Elizabeth Fischer. Tuttavia, in seguito, hanno abbandonato l'indagine. Nei suoi ultimi anni, Pontiac divenne arrogante. Ciò era dovuto alla indebita attenzione che riceveva dagli inglesi. Su 20 aprile 1769, un giovane della tribù Peoria locale ucciso Pontiac per vendicare l'assalto di suo zio che Pontiac aveva pugnalato e gravemente ferito all'inizio del 1766.