Phillis Wheatley Biografia, Vita, Fatti interessanti - Luglio 2022

Poeta

Compleanno :

8 maggio 1753

Morto il :

5 dicembre 1784



Luogo di nascita:

Senegal

Segno zodiacale :

Toro


Phillis Wheatley era un poeta dell'Africa occidentale ed è famoso per essere stato il primo noto poeta afroamericano ad essere pubblicato sotto il loro nome.

Vita in tenera età e infanzia

Si sa poco Wheatley ’ s primi anni; si stima che sia nata nel 1753 nell'area dell'Africa occidentale che corrisponde all'attuale Senegal. Ha ottenuto il suo nome dalla nave schiava che l'ha portata in America e dalla famiglia che l'ha acquistata. Fu catturata da bambina e venduta come schiava. Fu trasportata nelle colonie britanniche nel 1763. La famiglia Wheatley a Boston la acquistò. John Wheatley era un commerciante e acquistò Phillis come servitore. La famiglia trattò bene Wheatley e la insegnò ai loro figli. Wheatley ha studiato latino, greco e inglese, nonché religione e storia.






carriera

Dall'età di quattordici anni, Wheatley ha iniziato a scrivere poesie. Il suo primo lavoro è stato intitolato All'università di Cambridge nel New England. I suoi proprietari le permisero di proseguire le sue opere letterarie e passarono le sue faccende domestiche ad altri schiavi. Wheatley sarebbe stata sfilata dai suoi proprietari in eventi sociali per mostrare le sue abilità letterarie. Wheatley scrisse una poesia in lode di Giorgio III d'Inghilterra, Alla suprema maestà del re. Wheatley divenne ben nota alla società di Boston nel 1770 quando scrisse un omaggio a un predicatore locale, George Whitefield.

Phillis Wheatley passò sotto esame poiché all'epoca non si credeva che un africano potesse essere capace di scrivere. Non riuscendo a trovare un editore per il suo lavoro a Boston, Wheatley fu mandata con il figlio del suo padrone in Inghilterra. Lì incontrò il sindaco di Londra. Ancora una volta Wheatley attirò l'interesse delle classi superiori e una copia della sua poesia fu pubblicata a Londra nel 1773 con il titolo, Poesie su vari argomenti, religiosi e morali. Questa pubblicazione ha portato la fama di Wheatley in Gran Bretagna e nelle colonie americane. Poiché all'epoca la schiavitù era considerata illegale in Gran Bretagna, Wheatley non poteva essere costretta a tornare dalla sua famiglia, ma fu legalmente liberata dopo la morte di John Wheatley nel 1778.

Phillis Wheatley scrisse anche delle sue speranze che la rivoluzione americana avrebbe posto fine alla schiavitù in America. Wheatley dedicò una poesia a George Washington e fu invitato a incontrare il leader rivoluzionario nel 1776. Tuttavia, liberato dalla schiavitù Wheatley non rimase più una curiosità per la classe superiore americana e trovò quasi impossibile il patrocinio. Doveva lavorare come domestica per sostenersi. All'epoca Wheatley era forse l'africano più famoso del pianeta conosciuto da Voltaire, George III d'Inghilterra e George Washington.

Vita personale

Dopo la sua libertà, nel 1778 Phillis Wheatley sposato un droghiere, John Peters . La coppia ebbe tre figli insieme, due dei quali morirono da bambini. Peters fu incarcerato per debito nel 1784 e Wheatley e suo figlio viveva in povertà. Wheatley morì il 5 dicembre 1784 e suo figlio morì ore dopo di lei.