Biografia, vita, fatti interessanti di Mario Luzi - Giugno 2022

Educatore

Compleanno :

20 ottobre 1914

Morto il :

28 febbraio 2005



Conosciuto anche per:

Poeta

Luogo di nascita:

Castello, Tuscany, Italy

Segno zodiacale :

Libra


Mario Luzi è un nativo italiano che è salito alla ribalta come critico letterario e autore nei primi anni '30 e fino al 20 ° secolo. Le sue opere ’ il tema è fortemente derivato da ermetismo , una tradizione filosofica e una convinzione basata sugli scritti di Hermes Trismegistus . Morì all'età di 91 anni a Firenze in poi 28 febbraio 2005.

Origini e sfondo personale

Mario Luzi è nato nel 20 ottobre 1914, a Castello, situato a Sesto Fiorentino, in Italia a Margherita Papini e Ciro Luzi. Entrambi i suoi genitori sono nativi di Samprugnano (in seguito noto come Semproniano). Luzi trascorse la maggior parte dei suoi anni più giovani a Castello, dove iniziò anche la scuola.

Successivamente, si iscrisse al Liceo Classico Galileo di Firenze e persegue la letteratura francese. La sua presenza al Liceo si è rivelata un evento significativo della sua vita perché qui ha incontrato altri poeti di spicco come Alessandro Parronchi, Leone Traverso, Piero Bigongiari, Oreste Macrì, e Carlo Bo. Per la sua tesi di laurea, ha scritto un articolo che ruota attorno al tema di François Mauriac, un famoso poeta francese, e romanziere che è il destinatario della Grande Croce del 1958 di Légion d ’ honneur.






Uno scrittore in azione

Mario Luzi ha pubblicato il suo primo libro intitolato La Barca (La barca) nel 1935 prima di laurearsi all'università un anno dopo. Dopo la laurea, ha iniziato a scrivere per molte riviste letterarie mentre insegnava contemporaneamente in varie scuole situate nelle città di Roma, Parma e San Miniato.

Nel 1940, pubblicò una raccolta delle sue poesie intitolata Avvento Notturno (Nocturnal Advent) che contiene elementi sostanziali di ermetismo, lo stesso del suo prossimo lavoro intitolato A Brindisi (The Toast) che fu rilasciato nel 1946. Prima di rilasciare Un Brindisi, Luzi tornò a Firenze e riprese a insegnare, ma questa volta al Liceo Scientifico.

Un anno dopo, nel 1947, Mario Luzi pubblicato Quaderno Gotico (Gothic Notebook) che conteneva uno stile di scrittura diverso da quando Luzi lasciò cadere i soliti elementi dell'ermetismo e optò invece per temi esistenziali. Si può dedurre che la ragione per cui ha iniziato a scrivere in un nuovo stile è in risposta al realismo postbellico. Lo stesso tema esistenziale è evidente anche in altre due sue pubblicazioni, in particolare la pubblicazione del 1952 Primizie del Deserto (Primi frutti del deserto) e Onore del Vero (Onore della verità) che è stato rilasciato nel 1957.

Due anni prima di rilasciare Honor of Truth, ha ottenuto un posto di insegnante presso l'Università di Firenze presso la Facoltà di Studi Politici nel 1955. Alla facoltà, ha insegnato Letteratura francese. Nel 1963 pubblicò un altro libro che comprendeva una raccolta di poesie intitolata Nel Magma (Nel Magma) che conteneva dialoghi drammatici. Seguì con un'altra raccolta di poesie due anni dopo, nel 1965, con l'uscita di Dal Fondo Delle Campagne (dal fondo del campo). Altre sue opere notevoli sono la pubblicazione del 1971 di Su Fondamenti Invisibi (On Invisible Foundations), L’inferno e il Limbo (Hell and Limbo) in 1964, e Per il Battesimo dei Nostri Frammenti (For the Baptism of Our Fragments) rilasciato nel 1985

Premi meritori

Nel 1978, Mario Luzi divenne il destinatario del Premio Viareggio (Viareggio Prize) per il suo lavoro sul libro Al Fuocodella Controversia (At the Fire of Controversy). Ha anche ricevuto un altro premio, il Premio Aristeion 1991, per il suo lavoro su Frasi e Incisi di un Canto Salutare (Frasi e Digressioni di una canzone salutare) che ha pubblicato nel 1990. Lo stesso anno nel 1991, è stato nominato per un premio Nobel per la letteratura dall'Accademia dei Lincei, ma era mai assegnato.