Kathleen Kenyon Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Archeologo

Compleanno :

5 gennaio 1906

Morto il :

24 agosto 1978



Conosciuto anche per:

Storico, educatore, giornalista

Luogo di nascita:

Londra, Inghilterra, Regno Unito

Segno zodiacale :

Capricorno


Kathleen Kenyon era un archeologo britannico noto per i suoi reperti di scavo nello Zimbabwe e nel Medio Oriente.

Primi anni di vita

Kathleen Kenyon nacque da una famiglia aristocratica britannica a Londra il 5 gennaio 1906. Suo padre Sir Frederick Kenyon era uno studioso accademico e capo del British Museum. È cresciuta a Londra vicino al museo di Londra. Kenyon frequentato la St. Paul's Girls School di Londra. Ha proceduto all'affiliata di Oxford Somerville College. Si laureò in storia nel 1929.

Da giovane, Kenyon era pieno di energia. Preferiva le attività all'aperto legate ai ragazzi. Andava a pescare e praticava diversi sport. Al liceo, ha dominato la sua classe in entrambi accademici e capacità di leadership. È diventata la capofamiglia nel suo ultimo anno. Al college, ha giocato nella squadra di hockey. Kenyon si interessò alla storia archeologica e fu eletto presidente del dipartimento archeologico del college. Kenyon divenne la prima studentessa a ricoprire la carica.






Carriera archeologica

Poco dopo la sua laurea nel 1929, Kenyon ha viaggiato oggi nello Zimbabwe con una squadra di escavatori. Ha visto i lavori di scavo delle rovine di pietra di Great Dzimba Dze Mabwe come fotografa. Nella lingua locale Shona nello Zimbabwe, Dzimba Dze Mabwe significa case di pietra. Fu affascinata dalla sua prima esperienza come aspirante archeologa. Ritornò in Inghilterra e si unì a un'altra squadra di scavi a St. Albans. Kenyon osservato mentre la squadra scavava le rovine di epoca romana della città situata a nord di Londra. Ha anche studiato le tecniche di scavo apparentemente più avanzate utilizzate dal leader Mortimer Wheeler. Kenyon riprese i suoi viaggi di scavo. Ha impegnato i suoi sforzi in Medio Oriente. Kenyon iniziò con l'antica città di Samaria in Siria. Ha lavorato nella città vecchia dal 1931 al 1934.

Rimase a Londra durante la seconda guerra mondiale. Si offrì volontaria per lavorare con la Croce Rossa britannica durante la guerra. Ha anche lavorato come docente nella facoltà di archeologia dell'Università di Londra. Dopo la fine della guerra, si recò in Libia nella sua ricerca per scavare nuove scoperte tra le rovine del Sabratha. Sabratha era una delle tre principali città costruite dai romani in Libia. Nell'antichità romana venivano chiamate le città Tripoli o le tre città. Documentò le sue scoperte sull'anfiteatro romano come quello che trovò a St. Albans in Inghilterra.

Nel 1949, si trasferì a Gerico su invito di un altro storico britannico John Garstang. Garstang aveva provato a scavare le rovine della città e aveva ottenuto risultati contrastanti sotto la terra. Scoprì strati di strati di terra che confondevano il suo rapporto. Kenyon ripreso da dove era partito Garstang. Scoprì che gli strati di strati erano in realtà insediamenti diversi che si sovrapponevano sull'altro. Gli antichi abitanti costruirono un insediamento sopra le rovine di un altro. Per un periodo di migliaia di anni, la stratificazione degli insediamenti ha creato strati naturali sotto la superficie terrestre. Nella lingua ebraica locale, tali insediamenti sono chiamati tel.

Nelle sue scoperte, ha notato diversi insediamenti tra le rovine. Proprio come Garstang, Kenyon concluse che Gerico era la più antica città abitata continuamente dall'esistenza dell'umanità. Tuttavia, differiva con il suo predecessore per quanto riguarda la datazione degli insediamenti. Kenyon suggerì che le date fossero retrodatate da quelle fornite da Garstang. A suo avviso, gli strati di terreno e i manufatti storici, pezzi di ceramica e pezzi di bronzo risalgono a prima di quanto presentato da Garstang.

Nonostante le sue famose scoperte e il backdating delle date indicate, Kenyon suscitato polemiche. Ha contestato la narrazione biblica della conquista di Gerico da parte dei figli di Israele. Ha detto che a suo avviso, non ha trovato prove nelle rovine che si collegano alla storia. I suoi colleghi americani e israeliani nella missione di scavo a Gerico hanno preso le distanze dal rapporto.

Nel 1961, si trasferì dalle rovine di Gerico a Gerusalemme. Sperava di trovare grandi scoperte storiche nascoste nella città santa. Ha scavato la città vecchia di Gerusalemme a partire dalla città di David. Si voltò verso il Monte del Tempio, dove non trovò tesori nascosti per il suo rapporto. Kenyon si trasferì a Megiddo dove trovò la stalla di Salomone. Ha anche trovato le rovine della fondazione del palazzo di re Erode. Come nel suo precedente rapporto su Gerico, Kenyon contestato le affermazioni di Salomone con scuderie di migliaia di cavalli a Megiddo. Sosteneva che il clima e il terreno adiacente erano impossibili da tenere per i cavalli come descritto nella narrazione biblica.

eredità

Kenyon riuscì a scavare ampiamente nelle profonde rovine dell'età del bronzo dell'antica città di Gerico. Le sue scoperte dei manufatti in bronzo e in ceramica attraverso i Tels sono una festa che pochi avevano raggiunto in Palestina e nella regione di Levante. La sua contestazione delle storie della Bibbia è stata isolata nel corso degli anni da altri storici, a causa della sua inclinazione religiosa e politica. Kenyon era un attivo antisionista. Gli storici descrivono i suoi sforzi per annullare le rivendicazioni israeliane sulla terra in Palestina.




Conclusione

Poiché l'archeologia è una scienza dell'interpretazione basata sugli scavi, Kenyon aveva ragione nel suo senso. Poiché gli scavi vengono ancora eseguiti su base giornaliera, solo il tempo dirà se le sue interpretazioni supereranno la prova del tempo.