K. Kamaraj Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Politico

Compleanno :

15 luglio 1903

Morto il :

2 ottobre 1975



Conosciuto anche per:

Ex primo ministro del Tamil Nadu

Luogo di nascita:

Virudhunagar, Tamil Nadu, India

Segno zodiacale :

Cancro


Kumaraswami kamaraj è nato nel 15 luglio 1903 , nel Tamil Nadu ai suoi genitori Kumarasamy Nadar e Sivakami. Suo padre era un commerciante e anche i suoi genitori avevano una figlia. Frequenta la scuola nella sua città natale e nel 1908 studia presso lo Yenadhi Narayana Vidhya Salai. L'anno seguente, andò a studiare al liceo Virudupatti.

Il padre di Kamaraj è morto quando il ragazzo aveva sei anni e sua madre ha dovuto lavorare per sostenere la famiglia. Nel 1914, abbandonò la scuola per aiutare sua madre a sostenere la famiglia.

Inizio della carriera

K. Kamaraj ha iniziato a lavorare con suo zio in un negozio di forniture e ha iniziato a mostrare interesse per la politica. Si unì alle processioni e agli incontri sul movimento indiano per le regole della casa. Dopo il massacro di Jallianwala Bagh, decise di dedicare la sua vita alla lotta per la libertà nazionale e alla fine del dominio straniero nel suo paese. All'epoca, a soli 18 anni, Kamaraj si unì al Congresso e organizzò incontri pubblici per i dirigenti del Congresso. Nel 1922, partecipò al Vaikom Satyagraha contro le atrocità della casta superiore indù contro gli Harijan.

Nel 1927, K. Kamaraj fu scelto per guidare la statua di Neil Satyagraha e condusse quasi tutte le manifestazioni contro il dominio britannico. Nel 1930, Kamaraj fu imprigionato nel carcere di Alipore, a Calcutta, per la sua partecipazione al Salt Satyagraha. Tuttavia, l'anno successivo fu rilasciato sulla base del patto Gandhi-Irwin. Nel 1932, è nuovamente incarcerato per aver organizzato una protesta contro l'arresto di Gandhi. Nel 1937, Kamaraj vinse il seggio di Sattur alle elezioni ed entrò in Assemblea.






Carriera politica

All'inizio del 1940, Kamaraj stava facendo una campagna contro le persone che facevano donazioni ai fondi di guerra, ma all'epoca, il governatore di Madras, Sir Arthur Hope stava raccogliendo contributi. Kamaraj è stato arrestato a dicembre per i suoi discorsi contrari ai contributi di guerra ed è stato inviato nella prigione centrale di Vellore. Mentre era in prigione, è stato eletto consigliere comunale di Virudhunagar, ma si è dimesso dalla carica, ritenendo di non dover accettare un incarico che non può svolgere in piena giustizia.

Nel 1942, K. Kamaraj prese parte al Comitato congressuale di tutta l'India a Bombay e al suo ritorno a casa iniziò a diffondere materiale di propaganda per il movimento Quit India. Alla polizia fu ordinato di arrestarlo, ma Kamaraj riuscì a fuggire e andò a Ranipet, Tanjore e Madurai. Distribuì il suo messaggio a molti distretti e a Virdhunagar cedette alla polizia. Dal 1942, fu detenuto per tre anni.
Primo ministro

Nel 1954, K. Kamaraj è stato nominato primo ministro della provincia di Madras. Il suo primo incarico fu di rimuovere la politica di educazione ereditaria basata sulla vocazione familiare. Durante il suo mandato, furono aperte molte nuove scuole in modo che i poveri studenti potessero avere un'istruzione e non avrebbero dovuto camminare per più di 3 chilometri a scuola. Voleva sradicare l'analfabetismo e raggiungerlo; ha introdotto l'istruzione gratuita e obbligatoria. Dopo l'introduzione delle sue riforme, il tasso di istruzione è passato dal 7% al 37%.

K. Kamaraj ha anche iniziato a lavorare su programmi di irrigazione, costruzione di dighe e canali di irrigazione. Uno dei canali, la diga Bhavani inferiore nel distretto di Erode, ha portato 840 chilometri quadrati di terra coltivata. Diede anche motori a olio e pompe elettriche agli agricoltori con terre aride. In questo periodo furono avviate molte industrie con molti investimenti, come la raffineria di petrolio di Manali, la Neyveli Lignite Corporation e molte altre.

Politica nazionale

K. Kamaraj si dimise dal suo incarico di Primo Ministro nel 1963. Suggerì il Piano Kamaraj, il che significava che gli alti dirigenti del Congresso avrebbero lasciato le cariche ministeriali e avrebbero assunto il lavoro organizzativo. Il piano aveva lo scopo di rilanciare il Congresso e impedire ai deputati di attirare il potere. Lo stesso anno, Kamaraj è stato eletto presidente del Congresso nazionale indiano.

Come presidente di INC, non voleva diventare lui stesso il primo ministro, ma invece suggerì Lal Bahadur Shastri e Indira Gandhi per la posta. Durante gli anni '60, era noto come Kingmaker ” per questi contributi. Dopo la divisione del Congresso nel 1969, Kamaraj divenne il leader dell'organizzazione del Congresso nazionale indiano. Rimase in questo incarico fino alla sua morte.

K. Kamaraj muore il 2 ottobre 1975 a casa sua mentre dorme.