Johannes Peter Müller Biografia, vita, fatti interessanti - Giugno 2022

Fisiologo

Compleanno :

14 luglio 1801

Morto il :

28 aprile 1858



Luogo di nascita:

Coblenza, Germania

Segno zodiacale :

Cancro


Infanzia e vita precoce

Johannes Peter Müller è nato il 14 luglio 1801 . La sua famiglia era viticoltori tradizionali e vivevano uno stile di vita confortevole. In seguito suo padre divenne un calzolaio e stava incoraggiando suo figlio a diventare un sellaio quando fu convinto a consentire al ragazzo di iscriversi a Università di Bonn .






Formazione scolastica

mugnaio studiò medicina all'Università di Bonn, laureandosi in medicina nel 1822. Il dottorato si occupava di movimento degli animali, con particolare attenzione agli insetti. Si interessò alla Naturphilosophie (una credenza nell'interconnessione della natura; come una legge eterna e immutabile). mugnaio studiato sotto anatomia di Berlino Karl Asmund Rudolphi (1771-1832) Rudolphi gli presentò un microscopio Fraunhofer di Rudolphi e mugnaio usato questo per svolgere una vasta gamma di studi. Ha superato l'esame medico dello stato prussiano ed è diventato un microscopista.

Università di Bonn (1824-1833)




Carriera precoce

Nel 1824, mugnaio ha presentato la sua strategia scientifica in una conferenza dal titolo: On the Need of Physiology for a Philosophical Contemplation of Nature. La sua teoria sollevò polemiche in quanto si oppose alla teoria e all'empirismo, chiedendo invece che la scienza fosse basata su un'attenta osservazione, alla ricerca di schemi e sistemi

Müller ’ s lavoro incentrato su sistemi visivi, endocrini, circolatori e riproduttivi. Nel 1826 produsse On the Comparative Physiology of Vision in Men and Animals dove descrisse i meccanismi della visione binoculare umana accanto alle informazioni sugli occhi degli insetti. Questo lavoro ha ottenuto un grande successo e lo ha portato all'attenzione internazionale. A questo punto, mugnaio stava studiando varie branche della medicina tra cui anatomia, embriologia, patologia e fisiologia

mugnaio insegnò medicina all'Università di Bonn (1824-1833). Durante questo periodo ha scoperto Dotto di Müller . Ha fatto uno studio sulle ghiandole genitali negli embrioni e mugnaio stava anche lavorando a una teoria relativa alla visione dei colori a che fare con i nervi in ​​vari animali. Nel 1931, confermò la legge di Charles Bell e Francois Magendie, che distingueva tra nervi sensoriali e motori.

Müller ’ s il padre è morto mentre studiava ancora all'università di Bonn. Un accademico Philipp Jakob Rehfues ha visto il potenziale del giovane ed è diventato il suo mentore e benefattore.

Università di Berlino: Museum of Comparative Anatomy (1833-1858)

mugnaio lasciò l'Università di Bonn nel 1933. Si unì al Museo di Anatomia comparata dell'Università di Berlino come professore di anatomia e fisiologia. Lo stesso anno pubblica il Manuale di Fisiologia umana. Il libro divenne un testo standard e la sua scuola divenne famosa, attirando alcuni dei migliori e più brillanti studenti.

Mentre all'università di Berlino ha iniziato a fare anatomia comparata, patologia e ha continuato la sua ricerca sugli aspetti fisiologici dei nervi. mugnaio studiò anche i tumori al microscopio e pubblicò le sue conclusioni nel 1838. Nel 1834 aveva fondato il diario, Muller Archive. mugnaio completò l'Handbuch nel 1840. Dopo il completamento dell'Handbuch, si concentrò su zoologia e anatomia comparate. Ha anche pubblicato sulla paleontologia.

Importanti risultati

Johannes Peter Müller fu impiegato come docente (1824), promosso al professor Extraordinarius (1826) e poi al professor Ordinarius (1830). Ha condotto ampie ricerche sul sistema nervoso, sull'anatomia e sulla patologia. Fu rettore all'Università di Berlino (1838-1839) e (1847-1848).

Vita personale

mugnaio sposato Tata Zeiller nel 1827. La coppia ebbe due figli, un figlio e una figlia.

Malattie E Disabilità

Johannes Peter Müller soffriva di depressione cronica e ansia e ebbe il suo primo esaurimento nervoso nel 1827. Aveva una recidiva nel 1840. Nel 1848, mugnaio ebbe l'analisi più seria e se ne andò Berlino , tornando nel 1849. Poco prima della sua morte nel 1858 mugnaio si sentiva molto ansioso, e quando fu trovato morto a casa, gli associati credevano che si fosse tolto la vita.