Biografia, vita, fatti interessanti di Jimmie Lee Jackson - Luglio 2022

Attivista per i diritti civili

Compleanno :

16 dicembre 1938

Morto il :

26 febbraio 1965



Luogo di nascita:

Marion, Alabama, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :

Sagittario

Zodiaco cinese :

Tigre

Elemento di nascita:

Terra


Jimmie Lee Jackson è nato nel 16 dicembre, nel 1938 . Era un famoso nero Attivista americano per i diritti civili. In una dimostrazione di routine il 18 febbraio, nel 1965, Jackson è stato catturato, picchiato e fucilato da James Bonard Fowler. Jackson è stato disarmato durante l'incidente. Ha ceduto alle sue ferite ed è morto otto giorni dopo.

La sua morte ispirò attivisti come Marte come Selma a Montgomery avvenuta nel 1965. Questo fu un movimento che in seguito spinse per la firma di la legge sui diritti di voto in legge. Questa legge è stata una pietra miliare enorme per i neri americani in quanto ha dato loro l'opportunità di votare

Primi anni di vita

Jimmie Lee Jackson è nato il 16 dicembre, nel 1938. Il suo luogo di nascita era a Marion, in Alabama. Era un individuo religioso che fungeva da diacono nella situazione della chiesa battista di St. James nella sua città natale. Jackson aveva tentato in precedenza di registrarsi come elettore, ma non poteva avere la possibilità da quando era nero. Ha preso ispirazione per combattere per i suoi diritti di voto da Martin Luther King, Jr.

È da questo desiderio di voto che ha perso la vita. Dopo la sua morte, furono organizzate diverse marce di attivisti tra cui il famoso marcia da Selma a Montgomery. Questa marcia ha influenzato direttamente la scomparsa di il Voting Rights Act del 1965.






Morte

Jimmie Lee Jackson scomparso 26 febbraio, nel 1965. Ha ceduto alle ferite ricevute il 18 febbraio, nel 1965. Stava cercando di proteggere sua madre al momento dell'incidente. Uno dei soldati nominati James Bonard Fowler gli sparò due volte. Il soldato in seguito affermò che pensava che Jackson stesse cercando di prendere la sua pistola. Jackson è morto mentre curava le sue ferite da arma da fuoco al Good Samaritan Hospital.