James P. Johnson Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Cantante jazz

Compleanno :

1 febbraio 1894

Morto il :

17 novembre 1955



Conosciuto anche per:

Pianista, cantautore

Luogo di nascita:

New Brunswick, New Jersey, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :

Acquario


Primi anni e istruzione

James Price Johnson è nato nel 1 febbraio 1894 , a William Johnson e Josephine Harrison. È nato a New Brunswick, nel New Jersey, negli Stati Uniti. Suo padre era un meccanico oltre a lavorare in un negozio e sua madre era una domestica. Nel 1908, la famiglia di Johnson si trasferì a New York City, e nel 1911 si trasferì a New York City.






carriera

Nel 1912, James P. Johnson ha ottenuto il suo primo lavoro come a pianista. Decise di intraprendere la carriera musicale e dal 1913 al 1916 studiò la tradizione pianistica europea con Gross Giannini. Johnson continuò anche con le sue abilità pianistiche di ragtime nativo, che erano ciò con cui era cresciuto.

Nel 1914, si incontrò Willie Smith , un collega pianista, e i due sono diventati i migliori amici nel corso degli anni. Smith e Johnson furono due dei migliori pianisti a suonare il &Ldquo; stride ” stile.

Nel 1918, Johnson e Lillie Mae Wright , un cantante che ha accompagnato, in tournée insieme come parte del Smart Set Revue. Si erano esibiti per diversi anni insieme e si erano sposati nel 1917. Dopo il tour, si stabilirono a New York.

Entro il 1920, James P. Johnson si era fatto una reputazione per se stesso come pianista e ha lavorato con diverse compagnie per realizzare registrazioni di pianoforti dei musicisti nei successivi sette anni. Anche lui George Gershwin durante questo periodo, poiché Gershwin era un artista di piano-roll in quel momento. Ha continuato ad affinare le sue capacità e ha accompagnato molti cantanti nei prossimi anni, diventando molto versatile nel soddisfare le esigenze dei diversi cantanti.

Ha quindi iniziato a registrare le sue composizioni, tra cui, Harlem Strut, Carolina Shout, e Non calpestare l'erba.

Nel 1922, James P. Johnson ha assunto il ruolo di direttore musicale per la rivista teatrale, Giornate delle piantagioni. La rivista suonò in Inghilterra per quattro mesi e negli Stati Uniti Nel 1923, Johnson scrisse la sua rivista, Runnin ’ selvaggio, che è andato in tournée per oltre cinque anni, tra cui quello di Broadway. Probabilmente il suo più grande successo, Charleston, debuttato in Runnin ’ Wild. Johnson ha scritto molti successi durante la sua carriera. Aveva così tanto successo come famoso compositore che Johnson si qualificò come membro di ASCAP nel 1926.

Mentre la depressione prendeva piede, la popolarità di Johnson e il suo stile musicale diminuirono gradualmente. Swing era diventato popolare e Johnson non riusciva ad adattarsi al nuovo stile. Ha ricevuto i diritti d'autore del compositore che gli hanno dato un reddito costante, e gli ha permesso di tornare a studiare, nonché di scrivere riviste musicali.

Alla fine degli anni '30, il jazz vide un risveglio di interesse e la popolarità di Johnson iniziò di nuovo a crescere. Si esibì alla Carnegie Hall nel 1938 e nel 1939 come parte del Spirituals to Swing concerti.

Nell'agosto 1940, James P. Johnson avuto un ictus. Era il 1942 prima che riprendesse a esibirsi, e quando fece il suo ritorno, ebbe un pesante carico di lavoro. Si è esibito, composto e registrato. Anche le bande si stavano integrando a livello razziale. Nel 1944, ha suonato il suo stile piano con Smith per diversi mesi. Ha inciso per diverse etichette discografiche, tra cui Black and White e Decca, tra gli altri.

Nel 1945, si esibì con Louis Armstrong , ed era anche un ospite abituale della trasmissione radiofonica, Questo è jazz. Nel 1951, si ritirò dopo aver subito un grave ictus che lo lasciò paralizzato. Aveva ancora le sue entrate dai canoni per farlo andare finanziariamente.

James P. Johnson molte delle sue composizioni sono state utilizzate come colonne sonore negli anni, dal 1929 al 2007. Tra questi film come Dancing Lady (1933), Il grande Gatsby (1974) e Perfetto sconosciuto (2007). Aveva anche 16 album pubblicato, e in anni più recenti, molti sono stati riprodotti su CD.

Premi e onorificenze

Tra i suoi premi e onorificenze, James P. Johnson ha il seguente:

1970: introdotto a la Hall of Fame dei cantautori

1973: introdotto nel la Down Beat Jazz Hall of Fame

1980: introdotto nel Big Band e Jazz Hall of Fame




personale

Nel 1917, James P. Johnson sposato un cantante, Lillie Mae Wright.

eredità

James P. Johnson era visto come il legame tra l'era ragtime classica e l'era jazz. Fu l'ultimo grande pianista dell'era ragtime classica, e fu il primo grande pianista jazz.