J.K. Rowling - Il simbolismo delle sue creature - Luglio 2022

J.K. Rowling: autrice della grande serie di Harry Potter

Il pluripremiato autore della grande serie di Harry Potter, J.K. Rowling, è noto per aver creato un mondo pieno di personaggi, magia, streghe e simbolismo di creature mitiche. Ma c'è qualcosa di vero? Probabilmente no. Ma alcune delle sue idee potrebbero essere state ispirate da leggende prima di lei. Queste cinque creature si basano su leggende dall'inizio dei tempi.


1. Basilisco

Nel secondo film, Harry Potter e la Camera dei Segreti , il Basilisco era il mostro nascosto nelle mura di Hogwarts, noto per essere l'artefice della magia oscura. La leggenda di Tom Riddle ha usato la giovane Ginny Weasely per aprire la Camera dei Segreti, per liberare la bestia sugli studenti. Sebbene non si sia verificata alcuna morte quell'anno, diversi studenti sono rimasti pietrificati, letteralmente congelati dalla paura. Ma secondo la leggenda tutti i fatti di Rowling riguardavano il Basilisco?



No, la leggenda del Basilisco è molto diversa dal gigantesco serpente verde nella camera. Sebbene molti credano che la bestia abbia la capacità di uccidere se qualcuno la guarda negli occhi. La vergogna della creatura rimane più o meno la stessa. Si ritiene che il Basilisco sia nato da un uovo deposto da un serpente o un rospo e padre di un gallo. La creatura spesso assomiglia alla testa e al corpo di un pollo con la coda di una lucertola.

2. Centauro

Il Centauro più popolare nei libri della Rowling si chiamava Firenze. È stato visto per la prima volta nella Foresta Proibita, appena fuori dal castello di Hogwarts, mentre aiutava Harry a fuggire dal pericolo per la prima volta. Più tardi, fu emarginato dal suo gregge nella foresta e divenne insegnante di divinazione per un paio d'anni prima di tornare al suo gregge.

Tra le creature mitiche create da Rowling, il centauro deve essere uno dei folklore più comuni riconosciuto da molte persone. Conosciuto per la testa e il busto di un essere umano e il corpo di un cavallo, il centauro era più visto in mitologia greca .

3. Merperson

L'idea di Rowling di un tritone viveva nel Lago Nero di Hogwarts. Durante il quarto libro, Harry Potter e il Calice di Fuoco , quattro concorrenti di tre scuole hanno gareggiato per la coppa tre maghi. Durante il secondo evento, i concorrenti dovevano scendere nel lago per recuperare il loro amico portato via da loro. A proteggere gli amici c'erano le sirene, che si assicuravano che i concorrenti avessero solo l'amico che avrebbero dovuto.

L'idea del tritone, o sirena, è simile alla leggenda con il corpo di un umano e la coda di un pesce. Vivono nei mari profondi e possono rimanere a terra per un notevole periodo di tempo. Una delle prime credenze sulle sirene deriva dal nome della dea siriana Atargatis.

Ha tentato di trasformare il suo bel corpo in un pesce tuffandosi in un lago. Ma la sua magia non ha funzionato completamente. Un'altra forma proveniva dalla mitologia greca quando le sirene chiamavano sirene , sabbia ai marinai di passaggio. Gli uomini sarebbero rimasti incantati dal loro incantesimo e sarebbero dovuti andare da loro. Spesso schiantandosi contro le rocce mortali e morendo.

4. Troll – Simbolismo delle creature Rowling

Chi non riesce a ricordare la scena iconica nel primo Harry Potter, La pietra filosofale, del professor Raptor che corre nella Sala Grande urlando, C'è un troll nella prigione. C'è un troll nel dungeon. Pensavo dovessi saperlo, poi svenne. Tuttavia, questa è praticamente l'unica volta che un troll appare nei film; non è lo stesso per il resto della mitologia.

Non c'era molta differenza tra il troll di Rowling e quello mitologico. Sono brutti, giganti e davvero stupidi, di solito in grado di gestire solo una specie di mazza come arma.

L'unica differenza è che si ritiene che alcuni troll abbiano più decorazioni rispetto all'esterno simile a una roccia creato dalla Rowling: capelli, verruche e cose del genere.