Biografia, vita, fatti interessanti di Ivan Petrovich Pavlov - Giugno 2022

Scienziato

Compleanno :

26 settembre 1849

Morto il :

27 febbraio 1936



Conosciuto anche per:

Fisiologo

Luogo di nascita:

Ryazan, Ryazan, Russia

Segno zodiacale :

Vergine


Ivan Petrovich Pavlov era un rinomato Fisiologo russo e il primo Vincitore del Nobel dalla Russia. È famoso per il suo lavoro in Italia Condizionamento classico ed è una delle menti più brillanti per aver abbellito la terra.

Primi anni di vita e risultati educativi

Ivan Pavlov è nato il 26 settembre 1849 a Ryazan, in Russia. È nato da Peter Dmitrievich Pavlov e sua moglie Varvora Ivanova Uspenskaya. Pavlov è stato il primo di undici figli nati dalla coppia. Suo padre era un prete ortodosso russo del villaggio, mentre sua madre si dedicava attivamente a mantenere in buone condizioni la casa.

Pavlov è cresciuto con grande entusiasmo ed è sempre stato disposto ad aiutare con le faccende di casa e la babysitter dei suoi fratelli più piccoli. Gli piaceva quindi attività come la cura del giardino, il ciclismo, il canottaggio, il nuoto e il gorodki. È stato in grado di iniziare l'istruzione formale a undici anni a causa dell'infortunio che ha subito quando è caduto da un alto muro ed è atterrato su un marciapiede di pietra.

Ivan Pavlov iniziò la sua educazione alla scuola della chiesa di Ryazan, da dove passò al seminario teologico locale. Ha lasciato l'Accademia prima di laurearsi per iscriversi all'Università con sede a San Pietroburgo. Lì si iscrisse al dipartimento di fisica e matematica della scuola, frequentando corsi di scienze naturali. Ha mostrato la sua brillantezza accademica mentre era all'università e ha vinto un prestigioso premio universitario per il suo primo progetto di ricerca sul fisiologia dei nervi del pancreas.

Ha continuato a completare i suoi studi ed è stato eccezionale durante i suoi giorni universitari. Andò avanti per iscriversi all'Accademia Imperiale di Chirurgia Medica e assistette Elias von Cyon, che era il suo ex insegnante. È diventato anche assistente di laboratorio del professor Ustimovich presso il dipartimento fisiologico dell'Istituto veterinario. Dopo questo, è stato invitato da Professor S.P. Botkin lavorare nel suo laboratorio fisiologico come capo della sua clinica.

Ivan Pavlov era esperto nella realizzazione ricerca sulla fisiologia. Si laureò alla Medical Military Academy nel 1879, aggiudicandosi una medaglia d'oro per il suo lavoro sulla ricerca. Ha continuato a diventare un membro dell'Accademia per il suo lavoro post-laurea. Ora un collega e anche capo della clinica di Botkin, Pavlov è stato in grado di continuare a svolgere il suo lavoro di ricerca con pieno effetto.

È andato avanti per presentare una tesi I nervi centrifughi del cuore e in questa tesi ha discusso dell'idea del nervismo e dei principi di base della funzione trofica del sistema nervoso. Attraverso il suo lavoro con la Clinica di Botkin, è stato in grado di mostrare prove di modelli di base nel regolazione dei riflessi presente nell'attività degli organi del sistema circolatorio.






La carriera di Pavlov

Ivan Pavlov è stato fortemente influenzato dal perseguire la sua scelta di carriera da D.I Pisarev e I.M Sechenov. Sechenov era un fisiologo russo ed è stato descritto da Pavlov come il padre della fisiologia. Pisarev, d'altra parte, era la critica letteraria e anche un sostenitore della scienza naturale. Sulla base della loro influenza, Pavlov lasciò il suo background cristiano ortodosso per perseguire una carriera nella scienza.

Pavlov ha studiato in Germania e ha lavorato nel Laboratori Heidenhain a Breslavia. Ha lavorato con Carl Ludwig e Eimear Kelly. Vi lavorò tra il 1884 e il 1886 e perfezionò la tecnica di digestione nei cani, usando una sezione esternalizzata. Questa tecnica divenne nota come Heidenhain o Pavlov Pouch.

Ritornò in Russia nel 1886 e fu infine nominato professore di farmacologia al Accademia medica militare nel 1890. Ha ricoperto la carica per cinque anni. Fu quindi invitato a dirigere gli affari del Dipartimento di Fisiologia , a l'Istituto Imperiale di Medicina Sperimentale nel 1891. Fu molto centrale nel rendere l'Istituto uno dei più importanti centri di ricerca fisiologica del mondo.

Tra il 1901 e il 1904, Ivan Pavlov è stato nominato per il premio Nobel per la fisiologia e medicina. Ha vinto il premio in 1904 in riconoscimento per il suo lavoro su la fisiologia della digestione che ha trasformato e ampliato la conoscenza degli aspetti vitali della materia.

Sebbene sia stato supportato dal governo sovietico per il suo lavoro di ricerca, Pavlov ha sempre criticato il modo in cui il governo ha svolto le sue attività e la persecuzione delle persone di allora.

Vita personale e morte

Ivan Pavlov mi sono sposato Seraphina Vasiliena Karchevskaya il 1 ° maggio 1881. Il loro matrimonio fu roccioso nei suoi primi nove anni a causa di problemi finanziari. La prima gravidanza di Seraphina si concluse con un aborto spontaneo, mentre la seconda portò alla luce un figlio, Mirchik, che morì durante l'infanzia. Avrebbero continuato a portare altri quattro figli, Vladimir, Victor, Vsevolod e Vera. Vsevolod morì nel 1835 a causa del cancro del pancreas. Pavlov visse la sua vita come ateo.

È morto 27 febbraio 1936, 86 anni. Morì di doppia polmonite. Mentre era sul letto di morte, chiese a uno studente di sedersi accanto a lui e registrare le circostanze della sua morte. Il suo obiettivo era di poter creare prove uniche delle esperienze soggettive che si verificano durante l'ultima fase della vita. Anche nella morte, era un ricercatore. Un grande uomo davvero.