Ingmar Bergman Biografia, vita, fatti interessanti - Giugno 2022

direttore

Compleanno :

14 luglio 1918

Morto il :

30 luglio 2007



Conosciuto anche per:

Produttore, sceneggiatore, produttore televisivo

Luogo di nascita:

Uppsala, Uppsala, Svezia

Segno zodiacale :

Cancro


Infanzia e prima infanzia

Regista, regista teatrale e scrittore svedese Ingmar Bergman è nato a Uppsala, in Svezia, da Karin Akerblom ed Erik Bergman. Era uno dei tre figli e aveva un fratello Dag e una sorella Margareta. Bergman Snr. era un ministro luterano e la famiglia era religiosa, e Bergman ebbe un'educazione rigorosa. Quando aveva 16 anni, trascorse del tempo in Germania con amici di famiglia, dove fu testimone di una manifestazione nazista e vide Adolf Hitler.






Formazione scolastica

Ingmar Bergman era allievo della Palmgren High School e in seguito fu descritto dal preside della scuola come uno studente problematico. Si dice che Bergman affermi di aver trovato noiosa la scuola e i compiti. Ha svolto il servizio militare obbligatorio e successivamente si è iscritto all'Università di Stoccolma (1937) dove ha studiato letteratura e arte. Durante il suo periodo universitario, è stato coinvolto nel teatro studentesco, ma se ne è andato senza laurearsi.

Rise to Fame

Bergman iniziò a scrivere opere teatrali e un'opera e, nel 1942, diresse la commedia La morte di Caspar , una sceneggiatura che aveva scritto. Ha anche fatto una produzione ben accolta di Shakespeare Macbeth nel 1942. Nel 1944, scrisse una sceneggiatura, Tormento diretto da Alf Sjoberg. È stato anche nominato vicedirettore del film. Un primo film degno di nota è stato Fragole selvatiche (1957), la storia di un professore anziano che guida in Svezia per ottenere una laurea ad honorem.




carriera

Ingmar Bergman's i film includono The Seventh Seal (1957), The Virgin Spring (1960), Through a Glass Darkly (1961), Winter Light (1963) and The Silence (1963), Cries and Whispers (1972), Autumn Sonata (1978), Fanny e Alexander (1982). La carriera di Bergman come cineasta durò 59 anni (1944-2003), e fu coinvolto nel fare più di 60 film . Ha anche diretto 170 ascolti in Svezia e a livello internazionale. Si è ritirato dal cinema nel 2003.

Premi e risultati

Ingmar Bergman ha vinto un 1961 riconoscimento accademico come miglior film in lingua straniera per The Virgin Spring (1960). Ha continuato a ricevere Altre 11 nomination agli Oscar e ne ha vinte altre due : Miglior film straniero attraverso un bicchiere scuro (1961) e miglior film straniero Fanny e Alexander (1983). Gli è stato anche presentato il premio commemorativo Irving G. Thalberg agli Academy Awards nel 1971. Bergman era nominato per 8 premi Golden Globe e ne ha vinti sei. Nel 1961 Bergman fu nominato membro onorario straniero dell'American Academy of Arts and Sciences. Ha vinto numerose altre nomination e premi per il suo lavoro.

controversie

Bergman è stato arrestato con l'accusa di evasione delle tasse nel 1976.

Salute e disabilità

Dopo il suo arresto, Ingmar Bergman ebbe un esaurimento nervoso e soffrì di depressione.

Vita personale

Ingmar Bergman sposato Melbourne, ballerino e coreografo nato Elsa Fisher nel 1943, e hanno avuto una figlia insieme, Lena Bergman (1943) prima di divorziare nel 1945. La loro figlia è apparsa in tre film di Bergman: Wild Strawberries (1957), The Seventh Seal (1957) e Scene da un matrimonio (1973). Bergman si è poi sposato Ellen Lundstrom nel 1945 e ebbero quattro figli: Eva (nata nel 1945), Jan (nata nel 1946-morta nel 2000) e gemelle, Anna e Mats (nata nel 1948).

Dopo aver divorziato da Ellen, Ingmar Bergman poi sposato Gun Grut (m.1951-div.1959) con cui ebbe un figlio Ingmar Bergman Jr. (n. 1951); Cono con Alma Larette (m.1959-div.1969) con cui ebbe un figlio Daniel Bergman (nato nel 1962) e Ingrid von Rosen (1971) che morì di cancro allo stomaco nel 1995 all'età di 65 anni. Aveva una figlia Maria (nata nel 1959) con von Rosen. Bergman aveva anche una figlia Linn, autrice e giornalista, con l'attrice Liv Ullman con cui aveva una relazione tra il 1965 e il 1970.

Ha anche avuto una relazione con l'attrice Harriet Andersson che durò dal 1952 fino al 1955. Bergman lasciò un'autobiografia sulla sua vita e il suo lavoro, intitolata La lanterna magica (1988) e la pubblicazione La mia vita nel cinema (1994). Muore all'età di 89 anni nell'ottobre 2006.