Biografia, vita, fatti interessanti di Giovanni Bernini - Luglio 2022

Architetto

Compleanno :

7 dicembre 1598

Morto il :

28 novembre 1680



Conosciuto anche per:

Artista, scultore

Luogo di nascita:

Naples, Campania, Italy

Segno zodiacale :

Sagittario


Diciassettesimo secolo Artista, scultore e architetto italiano Giovanni Lorenzo Bernini è nato nel 7 dicembre 1598, a Napoli, in Italia. Era il sesto di tredici figli dello scultore Pietro Bernini e Angelica Galante. Pietro fu uno dei rinomati scultori del Rinascimento italiano. Era famoso per il suo stile artistico europeo di scultura chiamato Manierismo.

Scorci del genio di Giovanni Lorenzo Bernini si manifestarono durante la sua prima infanzia stessa. Il padre di Giovanni lo incoraggiava sempre e gli dava lezioni di arte. Alla tenera età di 10 anni, Giovanni scolpì una testa d'angelo completa dalla pietra di marmo. Di conseguenza, le persone intorno a lui iniziarono a salutarlo come un bambino prodigio. Ha guadagnato molta ammirazione per la sua straordinaria abilità dai suoi influenti benefattori. Lo hanno anche favorito con ogni sorta di supporto. Queste persone iniziarono a elogiarlo come il Michelangelo del suo secolo.

Nel 1606, suo padre si trasferì a Roma da Napoli dopo aver ricevuto l'incarico di erigere un rilievo marmoreo nella Cappella Paolina di Santa Maria Maggiore. Trasferirsi a Roma è diventato una benedizione sotto mentite spoglie Giovanni Lorenzo Bernini mentre il suo addestramento sotto gli occhi vigili di suo padre si intensificava in larga misura. Le notizie sull'eccezionale talento di Giovanni raggiunsero presto le orecchie del papa in carica; Paolo V. Giovanni tracciò uno schizzo improvvisato di San Paolo con immensa soddisfazione di Papa Paolo V. La qualità dello schizzo fu sufficiente a dissipare ogni apprensione riguardo al suo talento.

CARRIERA






PRIMI LAVORI

Giovanni Lorenzo Bernini iniziò a lavorare sotto la guida del suo illustre padre durante l'inizio della seconda decade del diciassettesimo secolo. In collaborazione con suo padre, Giovanni creò molte di queste opere d'arte, che risalgono al 1615-1620. Alcune di queste opere squisite sono ancora esistenti, compresi artisti del calibro di Ragazzo con un drago (1616-17, Getty Museum, Los Angeles), Fauno preso in giro da Putti (1615, Metropolitan Museum, New York), Aldobrandini Four Seasons (1620, collezione privata) e recentemente rinvenuti Busto del Salvatore (1615-16, collezione privata, New York).

SPONSORIZZAZIONE

Nipote di papa Paolo V, il cardinale Scipione Borghese fu una delle persone più ricche e influenti della Roma del Seicento. Fu il cardinale a organizzare l'incontro iniziale tra il papa e Giovanni Lorenzo Bernini. Borghese divenne il patrono principale di Giovanni. A causa del generoso patrocinio di Borghese, Giovanni poteva permettersi di diventare uno scultore leader del suo tempo in breve tempo.

Lavorando per il cardinale, ha creato alcuni pezzi abbellenti per i giardini di Villa Borghese come La capra Amalthea con il bambino Giove e un fauno . C'erano anche alcuni busti figurativi. Le statue chiamarono l'anima benedetta e l'anima dannata creati nel 1619 sono due di questi esempi di busti metaforici. All'età di 22 anni, era ritenuto competente e abbastanza talentuoso da essere assegnato all'opera di ritratto papale. Il busto di Papa Paolo v creato da lui è attualmente in mostra al J. Paul Getty Museum.




ARRIVO

Giovanni Lorenzo Bernini creato quattro opere d'arte magistrale tra il 1619 e il 1625. Tutti questi quattro capolavori, vale a dire, Apollo e Dafne (1622–25), The Rape of Proserpina (1621–22), David (1623–24) e Bronzo Anchise e Ascanio (1619) sono ora orgogliosamente in mostra alla Galleria Borghese di Roma. Secondo lo storico e critico d'arte Rudolf Wittkower, questi quattro capolavori hanno gettato le basi di una nuova era nella storia della scultura europea. Molti altri studiosi di fama appoggiarono il suo punto di vista e salutarono Giovanni come lo scultore più famoso del diciassettesimo secolo. È l'inventore del Barocco stile di scultura e ha preso la forma ad una maggiore altezza durante la sua carriera.

PROFILO MULTI-TALENTATO

Oltre alle sue molte magnifiche opere nel campo della scultura, Giovanni Lorenzo Bernini era anche un architetto eccezionale. Ha curato il completamento della costruzione di la Chiesa di San Pietro a Roma dopo la scomparsa di C. Maderno nel 1629. I poderosi colonnati costruiti nel 1667 che racchiudono la piazza di fronte alla Chiesa di San Pietro si dice che sia la sua opera più eccezionale nel campo dell'architettura. Tra le altre sue opere ce ne sono altre 150 dipinti che descrivono la storia del mondo della mitologia e altre storie secolari e bibliche.

PERSONALE DELLA VITA

Giovanni Lorenzo Bernini godette il favore e il sostegno di tutti i Papi in carica durante la sua vita. La sua reputazione e buona volontà erano ai massimi livelli durante le fasi successive della sua vita. Ha ricevuto la croce dell'Ordine di Cristo in riconoscimento del suo servizio permanente. Aveva una relazione con una donna sposata di nome Costanza durante il 1630s. Costanza era la moglie del suo assistente di laboratorio Matteo Bonucelli. In seguito ha iniziato una relazione con suo fratello minore Luigi. Giovanni inseguì suo fratello per le strade di Roma e minacciò di ucciderlo dopo essersi reso conto della relazione. In seguito ha punito Costanza tagliandole il viso con una lama attraverso il suo servitore.

Nel maggio del 1639, Giovanni Lorenzo Bernini sposato Caterina Tezio , una ragazza romana di diciannove anni più giovane di lui. Insieme hanno avuto undici figli. È morto a casa sua il 28 novembre 1680 , dopo aver subito un infarto. I suoi resti mortali furono sepolti nella Basilica di Santa Maria Maggiore nella sua volta di famiglia insieme al corpo dei suoi genitori.