George A. Olah Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Chimico

Compleanno :

22 maggio 1927

Morto il :

8 marzo 2017



Conosciuto anche per:

Scienziato

Luogo di nascita:

Budapest, Ungheria

Segno zodiacale :

Gemelli


George Born Oláh, George Andrew Olah era un chimico ungherese-americano e un'università. Nato il 22 maggio 1927 , George A. Olah ha vinto il Premio Nobel per la chimica nel 1994 'per il suo contributo alla chimica della carbocazione'. Il suo lavoro di ricerca ha riguardato la generazione e la reattività dei carbocationi tramite superacidi. George A. Olah ha insegnato alla Technical University di Budapest, alla Case Western Reserve University di Cleveland e alla University of Southern California ricoprendo varie posizioni in ciascuna di esse.

A parte il premio Nobel, George A. Olah ha vinto numerosi altri premi tra cui la Priestley Medal, il più alto riconoscimento della American Chemical Society e anche la F.A Cotton Medal per l'eccellenza nella ricerca chimica dell'American Chemical Society nel 1996.

Vita e formazione

George A. Olah è nato nel 22 maggio 1927, a Budapest, in Ungheria a Magda Krasznai e Gyula Olah che era un avvocato. Ha ricevuto la sua istruzione dal BudapestiPiarista Gymnasium, che era una delle migliori scuole della zona. Mentre era lì ha studiato latino, tedesco e francese ed era molto concentrato sulle discipline umanistiche. George A. Olah Recolletti George A. Olah non aveva interesse per la chimica durante questo periodo e preferiva la storia e la letteratura anche se la scuola aveva un insegnante di scienze.

Dopo essersi diplomato al liceo, George A. Olah si è iscritto all'Università tecnica di Budapest attualmente all'Università di tecnologia ed economia di Budapest, dove George A. Olah studiato sotto Geza Zemplen, un chimico organico. Secondo lui, ha scelto la chimica a causa della grande diversità che ha offerto. Si è laureato con un M.S. e successivamente Ph.D. laurea in ingegneria chimica.






Carriera E Ricerca

George A. Olah divenne professore di chimica organica all'Università Tecnica di Budapest dal 1949 al 1954. Successivamente, George A. Olah ha lavorato come direttore scientifico associato e capo del dipartimento di chimica organica presso l'Istituto di ricerca dell'Accademia delle scienze ungherese. Prima della rivoluzione ungherese del 1956, George A. Olah e la sua famiglia si trasferì brevemente in Canada e successivamente. Là, George A. Olah si unì al chimico ungherese Stephen J. Kuhn, presso il Dow Chemical di Sarnia, nell'Ontario. Fu durante otto anni a Dow che iniziò la sua ricerca sulla carbocazione. Poiché Dow era un grande utilizzatore di chimica carbocentrica come il tipo Friedel-Crafts fabbricato in etilbenzene per la produzione di stirene.

Il suo lavoro sui carbocationi, quindi, ha aiutato l'azienda e con questo, George A. Olah è stato dato una mano libera per elaborare le proprie idee. Olah in seguito divenne lo scienziato dell'azienda. George A. Olah fu trasferito nel 1964 a Daming's Eastern Research Laboratories a Framingham, nel Massachusetts, sotto la direzione di Fred McLarrerty. Negli Stati Uniti d'America, Olah è tornato al mondo accademico unendosi alla Case Western Reserve University a Cleveland, Ohio nel 1965. Mentre era lì, George A. Olah ha presieduto il dipartimento di chimica fino al 1969 ed è stato anche professore distinto di ricerca in chimica di C. F. May dal 1967 al 1977.

George A. Olah divenne cittadino americano nel 1971. Lasciando l'Ohio, si unì all'Università della California del sud nel 1977, dove George A. Olah era un illustre professore e direttore del Loker Hydrocarbon Research Institute. George A. Olah divenne il Distinto Donald P. e Katherine B. Loker Professore di Chimica nel 1980 e illustre professore alla University of School of Engineering. La ricerca di Olah sulla carbocationizzazione ha vinto il Premio Nobel per la chimica nel 1994. Le sue opere, che sono state particolari nella ricerca di carbocations non classiche, hanno posto le basi per la scoperta del metano protonato stabilizzato da superacidi come FSO3H-SbF5 e CH4 + H + → CH5 +.

Gli scienziati sono stati in grado di usare questi cationi perché erano in grado di stabilizzarsi e con l'uso della spettroscopia infrarossa e della spettroscopia di risonanza magnetica nucleare era più facile fare uno studio approfondito e anche usarli come catalizzatori nelle reazioni di sintesi organica. Con il suo uso della spettroscopia di risonanza magnetica nucleare, George A. Olah ha fornito prove sufficienti del fatto che il modello di Winstein del catione non classico, 'caratterizzato da una coppia di elettroni [delocalizzati] spalmati tra tre atomi di carbonio', aveva ragione. La successiva ricerca di Olah passò dagli idrocarburi all'economia del metanolo. Ha collaborato con Anne Korin, Robert Zubrin e James Woolsey per promuovere l'iniziativa del mandato sui carburanti flessibili. La famiglia Olah ha istituito il fondo George A. Olah Endowment con lo scopo di concedere premi annuali a chimici eccezionali e anche il premio George A. Olah in Hydrocarbon o Petroleum Chemistry

Vita personale

George A. Olah era sposato con Judith Agnes Lengyel nel 1949. La coppia fu benedetta con due figli George e Roland. È morto nella sua casa di Beverly Hills, in California, l'8 marzo 2017. Dopo il suo tributo di morte del governo ungherese, all'epoca leggi il 'paese ha perso un grande patriota e una delle figure più importanti della vita scientifica ungherese'.




Premi e riconoscimenti

George A. Olah ha ricevuto numerosi riconoscimenti e onorificenze per le sue opere, tra cui la ACS Henry Morley Medal, 1970, California Scientist of the Year, 1989 e Roger Adams Award in Organic Chemistry, 1989. Altri sono l'American Institute of Chemist &Chemicals Pioneer Award, 1993, Premio Nobel nel 1994, ACS FA Cotton Medal, 1996 e sono stati eletti come membro straniero della Royal Society nel 1997.