Gaetano Donizetti Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Compositore

Compleanno :

29 novembre 1797

Morto il :

8 aprile 1848



Luogo di nascita:

Bergamo, Lombardia, Italia

Segno zodiacale :

Sagittario


Gaetano Donizetti fu un prolifico compositore italiano noto soprattutto per le sue opere liriche. Nato il 29 novembre 1797 , fu uno dei maggiori compositori del bel canto d'opera al fianco di Vincenzo Bellini e Gioachino Rossini durante la prima metà del XIX secolo. La sua influenza sullo stile ha ispirato altri come Giuseppe Verdi. Oltre a comporre l'opera, Gaetano Donizetti ha anche suonato musica sacra, quartetti d'archi e orchestra. Le sue composizioni musicali totali comprendono 75 opere, 16 sinfonie, 19 quartetti d'archi, 193 canzoni, 45 duetti, 28 cantate, tre oratori, sonate, concerti strumentali, tra gli altri.

Vita e formazione

Gaetano Donizetti è nato nel 29 novembre 1797 , a Bergamo Borgo Canale ad Andrea Donizetti. È nato in una famiglia povera senza musica. Gaetano Donizetti , tuttavia, apprese nella scuola Lezioni Caritatevoli fondata dal compositore tedesco Simone Mayr nel 1980. Simone era stato nominato maestro di cappella nella chiesa principale di Bergamo nel 1802. Suo padre lo iscrisse alla scuola nel 1807. Tuttavia, Gaetano Donizetti non ebbe successo durante i suoi primi tre mesi di prova, specialmente come coro di quell'anno. Mayr con il suo speciale interesse per Gaetano Donizetti assicurò alle autorità che stava facendo bene musicalmente, quindi, la necessità di tenerlo a scuola.

Dopo ciò, affrontò le successive minacce di sacche e Mayr dovette intervenire per suo conto. Tali occasioni sono nel 1980, per la sua voce mutevole e nel 1811. Gaetano Donizetti rimase a scuola fino al 1815. La fiducia e la fiducia di Mayr Gaetano Donizetti ottenne risultati con la sua composizione delle opere Il pigmalione, 1816 e Olympiade e L'ira d'Achille nel 1817. Durante questo periodo iniziò gli anni del quartetto e compose alcuni brani per pianoforte.






carriera

Gaetano Donizetti tornò da Bologna a Bergamo dopo la sua istruzione per cercare opportunità di lavoro poiché non ne aveva nessuna a Bologna. Gaetano Donizetti ebbe diverse piccole opportunità e fece amicizia con alcuni cantanti tra cui Guiseppe de Begins e sua moglie Giuseppina Ronzi de Begnis durante la stagione del Carnevale 1817/18. Nell'aprile 1818, Gaetano Donizetti Mi sono imbattuto in un vecchio amico amico, Bartolomeo Merelli, che ha dato l'opportunità di comporre musica da un libretto intitolato Enrico di Borgogna. Paolo Zancla, l'impresario del Teatro San Luca, accettò la composizione e fu eseguita nel novembre 1818, ma il pubblico non mostrò molto interesse al riguardo. Tuttavia, Donizetti ha ricevuto alcuni applausi dopo lo spettacolo.

Gaetano Donizetti ottenne un'altra commissione per comporre l'atto unico Una follia usando i libretti Merelli. Gaetano Donizetti tornò di nuovo a Bergamo e mentre lì un cast di produzione veneziana eseguiva l'Enrico di Borgogna nel dicembre dello stesso anno. Gaetano Donizetti poi iniziò a lavorare sulla musica sacra e strumentale nel 1819 ma non ebbe successo. Gaetano Donizetti , tuttavia, ottenne un certo successo con la composizione Ilfalegname di Livonia scritta da un libretto di Gherardo Bevilacqua-Aldobrandini. Fu eseguita per la prima volta nel dicembre di quell'anno, al Teatro San Samuele di Venezia. Il 17 giugno 1821, Gaetano Donizetti aveva un contratto da Giovanni Paterni, intenzionato al Teatro Argentina di Roma per comporre un'opera da un libretto di Merelli.

Quindi partì per Roma per mettere in scena l'opera intitolata Zoraida di Granata e arrivò il 21 ottobre 1821. L'opera fu eseguita nel gennaio 1822 e divenne un successo immediato. Il mese successivo lasciò Roma per Napoli, dove la sua opera a Roma gli era stata riconosciuta. Mentre era lì, ha ottenuto un contratto per comporre nuove opere e supervisionare anche la preparazione di spettacoli di nuove opere di altri compositori. la sua prima opera durante questo periodo fu l'opera La Zingara al Teatro Nuovo il 12 maggio 1822.

L'opera è stata accolta con entusiasmo e si è tenuta per 28 sere consecutive. Altre 20 esibizioni seguirono il mese successivo. Donizetti lo seguì con la farsa in un atto, La letteraanonimaon del 29 giugno, quello stesso anno. Donizetti, firmò un contratto con il librettista Felice Romani nell'agosto 1822, che portò alla composizione di Chiara e Serafina, ovvero I pirati. Ha avuto 12 esibizioni anche se all'inizio ha avuto delle difficoltà che hanno spinto indietro la performance. Gaetano Donizetti poi tornò a Roma dove firmò un contratto per eseguire Zoraida per il Teatro Argentina, che sarebbe stato rivisto da Ferretti. Attraverso questo, Gaetano Donizetti è stato in grado di uscire con un'altra opera per il Teatro Valle di Roma dal libretto di Ferretti.

Gaetano Donizetti ha viaggiato tra Roma e il Nepal per gran parte della sua carriera. Gaetano Donizetti ebbe uno dei suoi più grandi successi con l'opera buffa L 'ajonell' imbarazzo, che fu presentata per la prima volta il 4 febbraio 1824 al Teatro Valle di Roma e fu accolta con molto entusiasmo e lode. Il suo primo romanticismo inglese fu la semiseria d'opera, l'Emilia di Liverpool a Napoli si esibì sette volte al Teatro Nuovo nel luglio 1824. Gaetano Donizetti si trasferì a Palermo dove ottenne una posizione come direttore musicale al Teatro Carolina dal 1825 al 1826. Gaetano Donizetti fu nominato direttore del Teatro Reale di Napoli nel 1829 e mantenne la carica fino al 1838.

Opere successive

Gaetano Donizetti ottenne il riconoscimento internazionale con la sua opera, Anna Bolena, eseguita con Giuditta Pasta al Teatro Carcano di Milano il 26 dicembre 1830. Divenne molto popolare e tra il 1830 e il 1834 fu rappresentata nella penisola italiana, al King's Theatre di luglio 8, 1831 e in altre capitali d'Europa negli anni 1840. Gaetano Donizetti aveva già composto la semi-seria, Gianni di Calais nel 1828. Queste due opere cementarono la reputazione di Donizetti come compositore d'opera di successo. Gaetano Donizetti poi uscì con L 'elisir d ’ amore nel 1832, che si rivelò essere uno dei capolavori dell'opera buffa nel XIX secolo.

Gaetano Donizetti followed these works with compositions like Francesca di Foix, La romanziera e l’uomonero and Fausta all produced in Naples. Others are Le convenienzeedinconvenienzeteatrala and Ugo, Conte di Parigi performed in Milan among several others. Gaetano Donizetti più tardi partì per Parigi per esibirsi con il suo Marin Faliero al Theatre-Italien nel marzo 1835. Nel settembre dello stesso anno, Gaetano Donizetti fu a Napoli a supervisionare la produzione di Lucia di Lammermoor basata sul romanzo, La sposa di Lammermoor di Sir Walter Scott. Questa è diventata la sua famosa opera. Alcune delle sue opere negli anni Quaranta del XIX secolo includono Maria di Rohan, rinascita di Linda di Chamounix, Dom Sebastien, Don Pasquale. Gaetano Donizetti la salute continuò a diminuire e nell'agosto 1845 fu diagnosticata la sifilide cerebrospinale e questa condizione continuò a peggiorare.




Vita personale

Gaetano Donizetti era sposato con Virginia Vasselli nel 1828. La coppia ebbe tre figli, ma nessuno di loro sopravvisse all'infanzia. Donizetti morì l'8 aprile 1848 e fu sepolto nel cimitero di Valtesse. Tuttavia, i suoi resti furono riedificati vicino al suo insegnante Simon Mayr nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Bergamo nel 19 ° secolo.