Gabriel Byrne Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

attore

Compleanno :

12 maggio 1950

Conosciuto anche per:

Attore cinematografico, Attore televisivo, Attore teatrale



Luogo di nascita:

Walkinstown, Dublino, Irlanda

Segno zodiacale :

Toro

Zodiaco cinese :

Tigre

Elemento di nascita:

metallo


Gabriel James Byrne è stato famoso per aver recitato in un gran numero di film e programmi TV, nonché per aver prodotto, scritto e diretto opere simili nel settore dello spettacolo. Ha una vasta gamma di film di successo come 'The Usual sospects', Miller 'Crossing', 'End of days', In the Name of the Father ’, ecc., Sotto la cintura. La fama di Gabriel è cresciuta più in alto quando ha vinto il Golden Globe Award come miglior attore per il ruolo di Dr. Paul Weston ’ nella serie TV 'In Treatment'.

Primi anni di vita

Gabriel Byrne è nato nel 12 maggio 1950 a Walkinstown, un sobborgo di Dublino, la capitale della Repubblica d'Irlanda. Era nato per devoti genitori cattolici romani. Era il maggiore tra i suoi fratelli e i 5 più giovani erano Donal, Thomas, Breda, Margaret e Marian. Suo padre, Daniel, era un bottaio e produceva botti per il birrificio Guinness mentre sua madre Eileen prestava servizio come infermiera dell'ospedale a Galway.






Formazione scolastica

Sotto l'influenza della sua famiglia, fu allevato cattolico e ricevette la sua prima educazione sotto l'egida degli irlandesi Christian Brothers. Si è allenato per circa 5 anni per diventare sacerdote quando è stato mandato a Birmingham, in Inghilterra, all'età di 11 anni. Giocava a calcio con Stella Maris. Ha continuato con gli studi superiori presso l'University College di Dublino con l'aiuto di una borsa di studio. Qui, si è laureato in archeologia e ha imparato la lingua irlandese. Dopo la laurea, ha lavorato in molti lavori che vanno dalla cucina alla corrida ed è stata una fase di instabilità nella sua vita.

Carriera precoce

Mentre svolgeva i vari lavori, da qualche parte ha realizzato il suo potenziale nella recitazione. Pertanto, ha iniziato il suo viaggio di recitazione nel 1974 con la Dublin Shakespeare Society. Quindi si è unito al Focus Theatre di Dublino e all'Abbey Theatre e ha mostrato le sue abilità sul palco. Successivamente, Byrne ha continuato ad affinare la sua arte al Royal Court Theatre e al Royal National Theatre di Londra. Ha iniziato a recitare in ruoli secondari nei film dopo il suo debutto in On a Paving Stone (1978).

L'ultima stagione di 'The Riordians', un programma televisivo irlandese, gli ha fornito la pausa necessaria alla fine degli anni '70. Più tardi, ha anche recitato nella sua serie spin-off, Bracken. Nel 1981, ha iniziato la sua carriera da attore nel cinema con il ruolo di Lord Uther Pendragon ’ nel film fantasy americano Excalibur. È stato girato interamente in Irlanda. Tuttavia, ha continuato a lavorare negli spettacoli televisivi anche dopo il successo del suo primo film. Il suo lavoro in film come Defence of the Realm (1985) e in miniserie di Wagner (1983) e Christopher Columbus (1985) è stato elogiato.




Rise To Stardom

Dopo aver raggiunto la fama con l'aiuto dei suddetti e altri ruoli simili, gradualmente è diventato più coinvolto con il grande schermo. Film come Gothic (1986), Lionheart (1987) e Siesta (1987) lo hanno aiutato a sviluppare una solida base nel settore. Gli anni '90 hanno messo Byrne sulla via della celebrità. Il suo film Miller Crossing (1990) non si è comportato bene al botteghino. Ma il ruolo di Byrne è stato ampiamente valutato dalla critica e il film ha ottenuto un punteggio di approvazione del 91% sul 'Rotten Tomatoes'. The Usual Suspects (1995) è un altro film interpretato da Byrne che è considerato uno dei migliori film di rapina e mistero in America. Altre sue opere degne di nota nel decennio includono The End of Violence (1997), The Man in the Iron Mask (1998), Enemy of the State (1998), Stigmata (1999) e End of days (1999). Ha anche iniziato a produrre film. Uno di loro in The Name of Father (1993) è stato nominato per numerosi riconoscimenti e ha ricevuto numerosi consensi.

Gli anni 2000 segnarono il suo ritorno a teatro. Ha interpretato il ruolo di 'Re Artù'. a Camelot. Il suo ruolo di ‘ Dr. Paul In West in In treatment lo ha aiutato a vincere il prestigioso Golden Globe Award come miglior attore in un film drammatico nel 2008. Ha anche recitato in sei episodi della prima stagione della serie TV di Vikings nel 2013. Alcune delle sue recenti apparizioni sul grande schermo includono Vampire Academy (2014), The 33 (2015), Mad to Be Normal (2017) e Hereditary (2018) .

Vita personale

Byrne è noto per aver avuto una relazione con il produttore e presentatore televisivo, Aine O'Connor. Questa relazione durò 12 anni dal 1974 al 1986. Mentre lavorava su Siesta (1987) Byrne si avvicinò all'attrice Ellen Barkin. Per mantenere un rapporto efficace con lei, si trasferì a New York City per vivere con lei. Nel 1988, ha sposato Barkin. La coppia ebbe un figlio John Jack Daniel nel 1989 e successivamente una figlia Romy Marion nel 1992. Tuttavia, la coppia si separò in modo pacifico l'anno successivo. Alla fine divorziarono nel 1999.

Byrne ha avuto il suo secondo matrimonio con Hannah Beth re nella casa di Ballymaloe a Cork nel 2014. C'è un ampio divario di età tra loro, ma Gabriel afferma che la differenza di età non influisce in alcun modo sulla loro relazione. Nel febbraio 2017, hanno accolto in famiglia il loro primo figlio Maisie James, una figlia. Byrne è diventato padre all'età di 67 anni e lo definisce un'esperienza agrodolce. Sebbene la coppia viva a New York, Byrne è desiderosa di portare sua figlia in Irlanda in modo che i suoi familiari possano incontrarla.

controversie

Gabriel Byrne rivelato in un'intervista nel 2011 sul suo sfruttamento sessuale da parte dei sacerdoti durante la sua infanzia. I suoi commenti su The Gathering come ‘ shakedown ’ della diaspora ha creato un'enorme controversia nel 2012. Sul recente movimento #MeToo, afferma che non è andato abbastanza lontano e ha anche chiamato Harvey Weinstein come 'un bullo assolutamente feroce'.

Opere filantropiche

Byrne è noto per il suo coinvolgimento attivo in beneficenza e programmi correlati. È stato nominato Ambasciatore dell'UNICEF in Irlanda nel novembre 2004. Aiuta i bambini affetti da HIV / AIDS. Ha anche supportato il ‘ Believe in Zero ’ campagna lanciata dall'UNICEF Irlanda. È anche un noto attivista per i diritti umani ed è coinvolto in varie campagne di Amnesty International. Ha anche sostenuto l'Irish Arts Centre di New York e la Irish Hospice Foundation.