Biografia, vita, fatti interessanti di Francesco Cavalli - Giugno 2022

Compositore

Compleanno :

14 febbraio 1602

Morto il :

14 gennaio 1676



Conosciuto anche per:

Organista

Luogo di nascita:

Crema, Lombardia, Italia

Segno zodiacale :

Acquario


Francesco Cavalli salutato come organista e compositore. Ha adottato il nome, Cavalli dal suo promettente benefattore. È diventato famoso per le sue opere classiche, soprattutto quando gli è stato ordinato di avvalersi del suo talento al matrimonio di Luigi XIV. Sebbene abbia respirato per l'ultima volta oltre un decennio fa, la sua presenza è ancora sentita. Ringraziamo le stelle per il suo splendido lavoro di compositore. Alcune delle sue opere curate e preziose includono Didone, Egisto e L'erismena.

Fu Francesco a introdurre opere di un genere diverso. Non era solo un lavoro per lui, ma il massimo del divertimento. Prima della fama, Francesco Cavalli una volta si unì a San Marco dove prestò servizio come cantante di coro. Successivamente, è stato nominato come kapeilmester o il principale uomo dell'orchestra. Vediamo cosa ci riserva la sua vita e i suoi successi.

Vita in tenera età

Su 14 febbraio 1602, Pier Francesco Caletti-Bruni è stato visto per la prima volta nel mondo a Crema, Lombardia . Suo padre, Giovanni Battista Caletti è stato un fervente compositore. Sebbene avesse una buona educazione, Cavalli divenne il capo dell'orchestra nella Cattedrale di Crema a Crema. Fu nella sua adolescenza che un mecenate patrono chiamato Frederico Cavalli viaggiò con lui a Venezia, ora Venezia, Italia.

Mentre ancora in Italia, Francesco Cavalli salì alla celebrità come cantante, e dopo qualche tempo gli fu dato il nome del suo patrono, Cavalli, rispetto e gratitudine. Il ricco, Federico, agì come governatore di Crema. Di conseguenza, si assicurò che il talento di Cavalli diventasse più forte di giorno in giorno. Fu nel mezzo della sua fama che lo portò a San Marco, dove nel 1616 prestò servizio come coro. La sua incredibile voce lo portò ad essere posizionato nella gamma vocale più alta. Dopo diversi anni fu nominato organista presso SS Giovanne Paolo. Rimase in posizione fino alla fine del 1630.

Con il supporto sulla sua strada, Francesco Cavalli è stato conosciuto come una persona influente per tutta la sua carriera. Lungo la strada, ha recitato come cantante nella Basilica di San Marco. Nel 1925 pubblicò il suo primo mottetto chiamato Cantate Domino. Soprattutto, è stato messo sotto pressione da altri compositori come Monteverdi per migliorare la sua abilità. Fu lì che iniziò a lavorare sui suoi temi melodiosi e sulle corde vocali. In seguito fu nominato il miglior compositore di tutti i tempi, così dopo l'improvvisa scomparsa di Monteverdi.






carriera

Nel 1639 e 1665 Francesco Cavalli ha agito come secondo organista presso San Marco. Successivamente è stato il primo organista e successivamente il maestro di Capella. Successo e benessere lo seguirono come un fiume e passare del tempo a teatro era la sua passione. La maggior parte delle sue opere conosciute comprende numerabili di voci seguite da strumenti musicali. Alcuni di questi includono Il matrimonio di Peleo e Teti ed Egisto. Ha mostrato attivamente il suo talento a Vienna e Parigi. Cavalli è stato brevemente noto per le sue opere fuori dal mondo che gli sono valse una grande reputazione.

Rise To Stardom

La fama di Cavalli bussò quando fu convocato per presentare le sue opere al matrimonio di Luigi XIV. Ha quindi introdotto uno stile chiamato Barocco che ha spianato la strada per le sue opere drammatiche. Tutti applaudirono al suo immenso sostegno come organista di chiesa. Ciò gli diede la possibilità di pubblicare numerose opere tra cui Vesperi alla fine del 1670. Sono stati definiti come alcune delle sue collezioni uniche che esprimevano stili diversi. Inoltre, lavorando a San Marco, Francesco Cavalli è stata data la possibilità di rilasciare un Requiem.




Vita personale e eredità

A metà del 1430, Francesco Cavalli legato un nodo nuziale con una vedova influente il cui nome è sconosciuto. Fu lì che decise di rinunciare alla sua carriera di organista. Triste nel dire che ha respirato per l'ultima volta 14 gennaio 1676 . Fu sepolto nella chiesa di San Lorenzo. Anche dopo la sua morte, ha raggiunto una fama immensa.