Biografia, vita, fatti interessanti di Francesca Caccini - Luglio 2022

Compositore

Compleanno :

18 settembre 1587

Morto il :

1640



Conosciuto anche per:

Cantante

Luogo di nascita:

Firenze, Toscana, Italia

Segno zodiacale :

Vergine


Francesca Caccini era un noto compositore femminile del 17 ° secolo. Era anche famosa come ‘ La Cecchina ’ che si traduce in &Lsquo; Il uccello canoro ’. Con Caccini era un poeta, cantante e anche insegnante di musica. È anche la prima donna a comporre un'opera - La Liberazione di Ruggiero. &Rsquo; Veniva da una famiglia di musicisti e componeva musica di diversi generi.

Una raccolta dei suoi primi lavori fu pubblicata nel 1618 intitolata Di ‘ primolibrodellemusiche . &Rsquo; Ha lavorato come compositore, cantante e insegnante di musica al Medici court fino al 1641 quando scomparve misteriosamente.

Infanzia e prima infanzia

Francesca Caccini nacque il 18 settembre 1587. Il suo segno zodiacale era la Vergine. La sua città natale a Firenze, Italia. I suoi genitori erano compositori di musica Meteo sport invernali a Giulio Caccini e cantante Lucia Gagnolanti. Francesca aveva anche una sorella di nome Settimia era anche cantante e compositore. Proveniente da una famiglia di musicisti, Francesca ha iniziato presto la sua formazione musicale. Il suo primo insegnante fu suo padre. Ha anche studiato latino, Matematica, e Greco. Ha avuto una buona esposizione alle esibizioni pubbliche a causa di spettacoli teatrali realizzati dalla sua famiglia.

La sua prima esibizione pubblica fu nel 1600, all'età di 13 anni. Impressionato dal suo tocco fresco alla performance, il Re di Francia offerto qui una posizione in tribunale. Sfortunatamente per Francesca, il duca di Firenze si oppose a questo e non poté unirsi alla corte del re francese.

Francesca Caccini imparò anche a suonare il flauto, l'arpa e una prima forma di chitarra.






carriera

Francesca Caccini ha avuto un brillante inizio nella sua carriera di musicista. Nel 1607, ha composto &Ldquo; La Stiava &Rdquo; ed eseguito al Carnevale Fiorentino. La sua esibizione è stata elogiata molto e la sua carriera musicale è cresciuta in fama e denaro in seguito. Con Caccini fu uno stretto collaboratore del famoso poeta Michelangelo Buonarroti alla corte di Firenze. Ha anche incontrato ed è stata elogiata per i suoi straordinari talenti da importanti musicisti del periodo.

Durante il servizio al corte dei Medici, Francesca divenne la compositrice più pagata del suo tempo. Ha anche insegnato musica a corte. Nel 1618, un pezzo raccolto dei suoi primi lavori fu pubblicato e molto ben accolto per i diversi emozioni umane hanno toccato. Alcuni dei suoi pezzi più famosi includono Il primo librodellemusiche e l'opera il liberazione di Ruggiero. Francesca continuò a prestare servizio alla corte di Firenze fino al 1641 come musicista di grande valore e talento. Ha anche scritto poesie all'epoca, ma la maggior parte delle sue opere sono perse nella storia.

Vita personale

Francesca Caccini non è stato molto fortunato nella sua vita personale. Si è sposata due volte ed entrambi i suoi mariti sono morti prematuramente. Ha incontrato un musicista Giovanni Battista Signorini alla corte di Firenze. Si frequentarono per un breve periodo e si sposarono il 15 novembre 1607. Una figlia di nome Margherita nacque da loro nel 1622. La felicità durò solo per alcuni anni, tuttavia, quando Giovanni morì nel 1626.

Francesca Caccini si sposò di nuovo con un nobile di nome Tommaso Raffaelli e fu benedetto con un figlio di nome Tomasso nel 1628. Due anni dopo morì anche il suo secondo marito. A seguito di questi eventi, Francesca divenne un'insegnante di musica alla corte di Firenze.




Morte

L'ora, il luogo e la causa esatta della morte di Francesca Caccini non sono noti. Non esiste un registro preciso relativo alla morte di Francesca Caccini . Con Caccini ha continuato a prestare servizio in campo alla fine degli anni '30 (alcuni sostengono che abbia lavorato fino all'8 maggio 1941). Ma un giorno, si è dimessa ed è appena scomparsa da tutta la vita pubblica, forse prendendo un alter-ego.

Francesca Caccini la morte fu confermata, tuttavia, quando GirolamoRaffaelli divenne custode di suo figlio nel 1645.