Emmett Till Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Attivista

Compleanno :

25 luglio 1941

Morto il :

28 agosto 1955



Conosciuto anche per:

Diritti civili

Luogo di nascita:

Chicago, Illinois, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :

Leone

Zodiaco cinese :

Serpente

Elemento di nascita:

metallo


Nato il 25 luglio 1941, Emmett Louis Till era un afroamericano di 14 anni che fu brutalmente assassinato per presunto flirtare con una donna bianca. Questo omicidio vergognoso e razziale che avvenne nel Mississippi fu lasciato impunito mentre i colpevoli venivano assolti. Ciò creò dispiacere tra gli afroamericani negli Stati Uniti che furono sempre sottoposti a tali persecuzioni dalle loro controparti bianche.

Questo sfortunato incidente è successo quando Emmett Till che visitava i parenti di Money, una piccola città nel Delta del Mississippi ha parlato con una signora sposata di 21 anni, Carolyn Bryant, che possedeva un negozio di alimentari nella zona. I due hanno avuto un breve incontro, che è stato riportato in diverse versioni.

Il marito Roy di Bryant e il fratellastro J.W. Milam, che non era stato presente durante l'incidente dopo diverse notti ha rapito Till dalla casa del suo prozio. Il due, brutalmente mutilato e ucciso a colpi di arma da fuoco lui prima di scaricare il suo corpo nel fiume Tallahatchie. Dopo tre giorni di ricerche, il suo corpo fu scoperto nel fiume e recuperato. La triste uccisione di Till da allora lo ha reso un icona del movimento per i diritti civili.

Prima infanzia

Emmett Louis Till è nato il 25 luglio 1941 a Chicago da Mamie Carthan e Louis Till. Louis Till amava abusare di Mamie Carthan al punto da soffocarla all'incoscienza. A Louis Till fu quindi ordinato di stare lontano da Carthan con un ordine del tribunale che continuava a violare. Gli fu quindi data la possibilità di scontare una pena detentiva o arruolarsi nell'esercito americano che Louis Till scelse quest'ultimo. Fu condannato per stupro e omicidio mentre prestava servizio in Italia dalla corte marziale militare americana e nel 1945 fu giustiziato.

Con questo, Emmett Till non ebbe educazione sia paterna che materna. Emmett Till contrasse la poliomielite all'età di sei anni facendolo balbettare. Si trasferì con sua madre a Detroit, dove sposò Pink Bradley nel 1951. Vivendo tutta la sua vita a Chicago, Emmett lasciò Detroit a Chicago per vivere con sua nonna. Sua madre e il suo patrigno in seguito si unirono a lui. Mamie e Bradley divorziarono più tardi.

Emmett Till aveva un fisico spettacolare, e all'età di 14 anni aveva un aspetto da adulto mentre si trovava a 5 piedi e 4 pollici e pesava 68 kg. Mose Wright, lo zio di Mamie li visitò nell'estate del 1955 dal Delta del Mississippi. Ha raccontato a Emmett storie meravigliose sulla vita nel Delta del Mississippi, quindi ha deciso di visitarlo. Anche se avrebbe dovuto essere in vacanza con sua madre, la pregò di permettergli di visitare Wright nel Delta del Mississippi, che lei accettò.

Secondo Mamie, consigliò a Emmett Till di stare attenta soprattutto con i bianchi, poiché vivere nel Mississippi del Sud era diverso da Chicago, e lui rispose affermativamente. Il Mississippi ha avuto un alto tasso di linciaggio afro-americano e dal 1882, oltre 500 di loro erano stati uccisi nel solo Mississippi con oltre 3000 di tali omicidi avvenuti nel sud. Per mantenere la supremazia bianca, ai bianchi del Sud era proibito avere relazioni interrazziali. I neri hanno subito penalità elevate anche con un suggerimento di contatto sessuale tra una donna nera e una bianca.






Incontro tra Till e Carolyn Bryant

Il 21 agosto 1955, Emmett Till arrivò finalmente a Money, nel Mississippi, dove visse con suo prozio Mose Wright e i cugini Curtis e Jones. Lui e i suoi cugini hanno saltato il servizio in chiesa il 24 agosto e si sono uniti ad altri ragazzi del quartiere per visitare il mercato di alimentari e carne di Bryant per le caramelle. Roy Bryant e sua moglie Carolyn possedevano il mercato Bryant che serviva il mezzadro locale. Quello stesso giorno, Carolyn era al negozio da sola, e ci sono stati diversi resoconti di ciò che è accaduto quando Till è entrato nel negozio.

Un account suggerisce Fino a il lupo fischiò a Bryant che secondo un rapporto del giornale è stato fatto per eliminare la sua balbuzie. Sua madre ha anche detto che Till ha avuto problemi a pronunciare la lettera b e potrebbe aver fischiato per superarla mentre comprava gomma da masticare. Altri resoconti suggeriscono che la segregazione non era intensa a Chicago e che i bianchi e i bianchi si mescolavano facilmente, potrebbe esserlo prese la mano di Bryant e chiese un appuntamento o ha detto 'Ciao, piccola' mentre lasciava il negozio, o 'Non devi aver paura di me, piccola, sono già stata con donne bianche'.

Tuttavia, durante il processo dopo l'omicidio di Emmett Till, Bryant ha testimoniato che Till ha tenuto le sue mani e ha detto: 'Che ne dici di un appuntamento, piccola?'. Secondo i suoi conti, si è liberata ma Till l'ha seguita al registratore di cassa, le ha afferrato la vita e ha detto 'Qual è il problema piccola, non puoi prenderlo?' e ha continuato con 'Sono stato con donne bianche prima'.

In un'intervista del 2008, Bryant ha ammesso che parti delle sue testimonianze erano false secondo i resoconti dello storico Timothy Tyson. Bryant, che rimase sbalordito durante l'incidente, corse alla sua macchina per prendere la sua pistola, e tutti gli adolescenti si misero alle calcagna vedendolo. Bryant andò avanti per annunciare l'incidenza agli altri e si diffuse come un fuoco selvaggio. Emmett Till e i suoi cugini, tuttavia, si sono rifiutati di raccontare Mose Wright dell'incidente con la paura che si sarebbero trovati nei guai.

Linciaggio

Roy Bryant, che era in viaggio in quel momento, tornò a sapere dell'incidente e decise di dare la caccia fino in fondo. Era in grado di sapere fino a che viveva con Mose Wright. In compagnia del fratellastro John William Washington noto anche come J.W Milam e Carolyn andarono a casa di Wight tra le 2:00 e le 3:30 del mattino. 28 agosto 1955. Tutti i tentativi di Wright di calmarli si rivelarono inutili e furono in grado di arrivare a Till sotto tiro.

Carolyn ha identificato Emmett Till, ed è stato legato sul retro di un pick-up verde con cui sono andati e ha guidato verso Money, Mississippi. Dopo aver lasciato Carolyn a casa, impiegarono i servizi di altri due neri e guidarono fino a un fienile a Drew dove lo ha brutalizzato fino a quando non ha perso conoscenza. Lo condussero poi al Black Bayou Bridge a Glendora, Mississippi vicino al fiume Tallahatchie, gli sparò e lo gettò nel fiume.

Dopo aver atteso diverse ore senza che Emmett Till tornasse a casa, Mose Wright lo cercò senza successo e riferì l'incidente allo sceriffo. Bryant e i suoi complici sono stati interrogati ma hanno affermato di aver lasciato cadere fino al negozio Bryant dopo il rapimento. Bryant e Milano furono arrestati e la ricerca di Till iniziò. La sua scomparsa si diffuse in tutto il Mississippi e molti furono coinvolti nella sua ricerca. Dopo tre giorni il suo corpo fu trovato a galla nel fiume Tallahatchie da due ragazzi che andavano a pescare sul fiume. Il corpo di Till è stato sfigurato ma c'erano segni visibili che era stato picchiato e torturato prima della sua morte.




Dopo la morte

Sebbene gli omicidi razziali e il linciaggio fossero abbastanza normali nel sud, la morte di Emmett Till e le circostanze in cui è accaduto hanno attirato l'attenzione di molti che l'hanno criticato con veemenza, ed è stato pesantemente riportato dai media. Fino a quando la madre Mamie, ha chiesto che il suo corpo fosse restituito a Chicago per la sepoltura e prima della sua sepoltura, ha insistito sul fatto che la bara fosse aperta al pubblico. Al funerale hanno partecipato migliaia di persone nella chiesa di Dio nel tempio di Roberts in Cristo ed è stato sepolto il 6 settembre 1955.

Prova

Il processo di morte di Emmett Till ha attirato l'attenzione internazionale e diversi reporter di altri paesi sono arrivati ​​nella contea di Tallahatchie per riferire sul processo di cinque giorni. Il processo, che è stato rovinato da numerose controversie, ha visto Bryant e Milamgave testimoniare mentre Mose Wright e Mamie hanno testimoniato. Alla fine del processo, nel novembre 1955, i cinque membri giuria bianca assolto Bryant e Milam nonostante abbia ammesso di aver rapito fino a. La giuria ha affermato il i pubblici ministeri non potevano provare che Till era morto e il corpo recuperato dal fiume era suo . Il giudizio è stato accolto con feroci critiche sia in patria che a livello internazionale.