Edwin McMillan Biografia, vita, fatti interessanti - Giugno 2022

Scienziato

Compleanno :

18 settembre 1907

Morto il :

7 settembre 1991



Luogo di nascita:

Redondo Beach, California, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :

Vergine


Edwin McMillan è nato nel 18 settembre 1907 . Era un Fisico nucleare americano. Nel 1951, ha ricevuto il Premio Nobel per la chimica per la sua scoperta della chimica dietro elementi trans-uranio ed elemento 93 (nettunio) che era più pesante dell'uranio. Ha anche scoperto Plutonio. Le sue scoperte furono annunciate dopo la seconda guerra mondiale ai fini della sicurezza nazionale.

Primi anni di vita

Edwin McMillan è nato nel 18 settembre 1907 , nel California, Stati Uniti d'America. Era nato dal Dr. Edwin Harbaugh McMillan che era un medico e Anne Marie Mattison. È stato allevato insieme a sua sorella, Catherine Helen. Nel 1908, la sua famiglia si trasferì dal Maryland a Pasadena in California. Nel 1913, frequentò la McKinley Elementary School fino al 1918. Nel 1918, frequentò la Grant School fino al 1920. Nel 1924 si laureò alla Pasadena High School.

Edwin McMillan in seguito si è unito al California Institute of Technology dove ha conseguito la laurea in Fisica. Nel 1929, ha conseguito la laurea magistrale nello stesso istituto. Ha fatto una ricerca intitolata ‘ Un metodo migliorato per la determinazione del contenuto di radio delle rocce ’ che è stato pubblicato. nel 1933, ha conseguito il dottorato in filosofia presso la Princeton University.






carriera

Nel 1932, Edwin McMillan divenne un ricercatore nazionale presso l'Università della California a Berkeley dove insegnò fisica. Nel 1934, iniziò il lavoro di ricerca come membro del personale presso il Radiation Laboratory dell'Università sotto Ernest Lawrence. Nel 1935 divenne istruttore presso il Dipartimento di Fisica dell'Università. Nel 1936, fu nominato assistente professore. Nel 1941 divenne professore associato all'università. Nel 1940, ha lavorato con Phillip Abelson per creare l'elemento 93 noto anche come Nettunio.

Nel 1941, Edwin McMillan collaborò con Joseph Kennedy, Arthur Wahl e Glenn Seaborg per creare l'elemento 94 noto anche come Plutonio. Durante la seconda guerra mondiale, ha lavorato presso il Radiation Laboratory come Massachusetts Institute of Technology nella ricerca radar. Nel 1941, si trasferì alla Radio della Marina e al Sound Laboratory degli Stati Uniti, a San Diego, dove lavorò al Sonar. Nel 1942, andò a Los Alamos dove svolse ricerche implosione . La sua ricerca ha portato al prima bomba atomica.

Nel 1945, Edwin McMillan ha dato l'idea della stabilità di fase. La sua idea è stata utilizzata nel fare sincrotrone e il sincro-ciclotrone. Nel 1946 divenne professore ordinario all'Università della California. Nel 1954 divenne direttore del Berkeley Radiation Laboratory dell'Università della California. Successivamente è diventato vicedirettore del laboratorio. Nello stesso anno è stato nominato membro del Consiglio consultivo generale della Commissione per l'energia atomica.

Nel 1958, Edwin McMillan divenne direttore del Lawrence Berkeley National Laboratory. Due anni dopo è diventato membro della Commissione per la fisica delle alte energie dell'Unione internazionale di fisica pura e applicata. Nel 1968 è stato nominato presidente del Accademia Nazionale delle Scienze. Nel 1973, si ritirò come Direttore del Berkley Radiation Laboratory che divenne noto come Lawrence Berkeley National Laboratory. Nel 1974, ha lavorato presso CERN sulla misurazione del momento magnetico di &Lsquo; ’. Muone

Premi e risultati

Nel 1950, Edwin McMillan è stato premiato con il Premio scientifico della Research Corporation. L'anno seguente ha ricevuto il Premio Nobel per la chimica. Nel 1963, gli fu assegnato il premio Atoms for Peace insieme al professor Vladimir Veksler. Nel 1990 gli è stato assegnato il Medaglia nazionale della scienza.




Vita personale

Nel 1941, Edwin McMillan sposato Elsi Walford Blumer con cui ha avuto tre figli, Ann Bradford, David Mattison e Stephen Walker. È morto nel 7 settembre 1991 in California del diabete. Morì all'età di ottantatré anni.