Claude Lévi-Strauss Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Antropologo

Compleanno :

28 novembre 1908

Morto il :

30 ottobre 2009



Luogo di nascita:

Bruxelles, Belgio

Segno zodiacale :

Sagittario


Padre dell'antropologia moderna: Claude Lévi-Strauss

INFANZIA E ISTRUZIONE

Claude Lévi-Strauss è nato il 28 novembre 1908 a Bruxelles, in Belgio. Suo padre, Raymond Lévi-Strauss era un ritrattista e la madre Emma era una casalinga. Erano francesi con fede ebraica. I suoi genitori si trasferirono a Parigi durante la sua infanzia.

Claude frequentato due scuole 'Lycée Janson de Sailly' e ‘ Lycée Condorcet ’ durante i suoi anni formativi. Dopo il completamento della sua istruzione scolastica, si è unito al Università Sorbona di Parigi , una delle migliori università della Francia contemporanea. Ha iniziato a studiare giurisprudenza e filosofia alla Sorbona. Non ha continuato i suoi studi di diritto e completato il suo laurea in filosofia nel 1932.






CARRIERA

Claude Lévi-Strauss ha lavorato come insegnante di scuola secondaria a Parigi per alcuni anni dopo la sua laurea. Nel 1935, accettò l'offerta di diventare membro della Missione culturale francese in Brasile come professore ospite di Sociologia presso la Università di San Paolo all'undicesima ora. A quel tempo, anche sua moglie Dina era membro della missione ed era professore ospite di etnologia. Dal 1935 al 1939, la coppia rimase in Brasile, lavorando nelle loro rispettive capacità e dirigendo ricerca antropologica ed etnografica .

Claude accompagnò la sua ben qualificata moglie etnografa in diverse spedizioni a Mato Grosso e Amazon Rainforest regione del Brasile e paesi vicini. Lì, hanno analizzato la vita delle tribù locali, Guaycuru e Bororo Indian . Sono rimasti con loro per alcuni giorni per studiare il loro stile di vita e cultura.

Una seconda spedizione sulle stesse linee e lo scopo si materializzò nel 1938. Questa volta la durata della spedizione fu più lunga, e ci vollero quasi sei mesi per svolgere questa spedizione dopo aver studiato diversi gruppi di tribù di Società di Nambikwara e Tupi-Kawahib . Sfortunatamente, la moglie di Claude subì un'infezione agli occhi durante la spedizione e non fu in grado di completare il suo studio. Claude stesso concluse la ricerca da solo. La sua reputazione di a antropologo di punta varietà potenziata dopo la conclusione della seconda spedizione.

Claude Lévi-Strauss tornò in Francia nel 1939. Si arruolò nell'esercito francese durante la seconda guerra mondiale e fu di stanza come agente di collegamento sulla linea Maginot. Dopo l'invasione della Francia, dovette fuggire dal paese per sopravvivere all'oppressione ebraica da parte dei nazisti. Era già privato della sua cittadinanza francese ai sensi delle leggi razziali di Vichy ed era separato dalla sua prima moglie, che era rimasta e lavorava per la resistenza francese.

Dopo un lungo, incerto e arduo viaggio, Claude finalmente raggiunto la città di New York. Nel 1941, gli fu offerto un posto di professore ospite al Nuova scuola per la ricerca sociale a New York City. Anche il suo asilo negli Stati Uniti è stato legalmente concesso. Ha proseguito la sua carriera presso la New School for Social Research per i successivi quattro anni. Al termine della seconda guerra mondiale, rimase negli Stati Uniti e fu brevemente nominato addetto culturale all'ambasciata francese a Washington DC.

Nel 1948, Claude Lévi-Strauss tornato a Parigi. Ha presentato due tesi di dottorato, una minore e una maggiore, all'Università della Sorbona. &La vita familiare e sociale degli indiani Nambikwara ’ e ‘ Le strutture elementari della parentela ’ furono le due tesi che Claude presentò alla Sorbona e ricevette il dottorato. La sua seconda tesi, 'Le strutture elementari della parentela'. è stato pubblicato nel 1949. È diventato un documento vitale sulla posizione delle donne nelle culture non occidentali. Secondo gli antropologi britannici come Alfred Reginald Radcliffe-Brown, la parentela dipendeva dalla discendenza di una persona mentre Claude sosteneva che si basava sull'alleanza tra due famiglie formate a causa del matrimonio.

Claude Lévi-Strauss continua pubblicazione di diverse teorie riguardanti strutturalismo e antropologia strutturale verso la fine degli anni '40 e l'inizio degli anni '50 e riscosse un notevole successo professionale È stato nominato direttore degli studi dell'École Pratique des Hautes Études ’ nella loro sezione di scienze religiose. Quasi per i successivi due decenni, Claude ha continuato a lavorare in quella sezione e ha iniziato a lavorare sul suo primo libro importante ricercato ‘ Sad Tropiques. ’

Nel 1959, Claude Lévi-Strauss divenne presidente del dipartimento di antropologia sociale del Collège de France. Ha pubblicato il suo capolavoro ‘ Antropologia strutturale ’ nei prossimi due anni. Ha compilato tutte le sue teorie pubblicate e propagate finora per formare una delle sue opere più importanti - &Lsquo ;. &rsquo Mitologico; Il concetto del lavoro si occupava principalmente di antropologia e aveva fino a quattro volumi. L'opera è stata pubblicata nel 1971.

Claude Lévi-Strauss ritirato da ‘ École Pratique des Hautes Études ’ nel 1974. Trascorse il resto della sua vita in lavori di ricerca.

GRANDI OPERE

&Trses Tropiques ’ e ‘ Structural Anthropology ’ sono i suoi due lavori principali pubblicati rispettivamente nel 1955 e nel 1961. Nel primo libro, Claude Lévi-Strauss ha narrato la sua vita negli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale ed è considerato da molti critici una meraviglia letteraria. Il secondo libro è per lo più tecnico e ha stabilito saldamente la sua supremazia nel campo dell'argomento.




PREMI E RISULTATI

Il 14 maggio 1973 gli fu conferito il ‘ Accademia di Francia, ’ il più alto riconoscimento accademico in Francia, per il suo libro di quattro volumi Mythologiques. ’

Nello stesso anno, gli fu dato il &Lsquo; Premio &rsquo Erasmus; dal ‘ Praemium Erasmianum Foundation &rsquo.; Il premio è stato consegnato in riconoscimento del suo contributo alle scienze sociali e alla cultura europea.

VITA PERSONALE E LEGACIA

Claude Lévi-Strauss ha sposato la sua prima moglie Dina Dreyfus nel 1932. In seguito divorziarono e non hanno mai avuto figli. Si sposò per la seconda volta nell'anno 1946. Rose-Marie Ullmo era la sua seconda moglie. La coppia è stata benedetta con un figlio prima di divorziare. Claude si è sposato Monique Roman nel 1954. Avevano un figlio di nome Matthieu.

Claude Lévi-Strauss deceduto il 30 ottobre 2009 , a Parigi all'età di 100 anni. Il mondo lo ricorderà come uno degli antropologi più abili. La sua ricerca ha aperto la strada verso un cambio di paradigma nello studio dell'evoluzione della cultura.