Carlos Marcello Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Penale

Compleanno :

6 febbraio 1910

Morto il :

2 marzo 1993



Luogo di nascita:

Tunis, Tunisia

Segno zodiacale :

Acquario


Nato il 6 febbraio 1910 , Carlos Marcello era una mafia siciliana-americana e divenne il capo della famiglia criminale di New Orleans. Meglio conosciuto come The Godfather e The Little Man Marcello è stato coinvolto in diversi crimini a New Orleans e ha scontato diverse pene detentive. Carlos Marcello ha guidato la famiglia criminale per oltre trenta anni. Ad un certo punto, Carlos Marcello è stato descritto come uno dei peggiori criminali negli Stati Uniti da un comitato del Senato, che ha indagato sulla criminalità organizzata.

Primi anni di vita

Carlos Marcello è nato nel 6 febbraio 1910 , nel Tunisi, Tunisia francese , ai genitori siciliani. All'età di uno, i suoi genitori lo portarono negli Stati Uniti d'America, dove la famiglia si stabilì in una casa di piantagione in decomposizione vicino a Metairie nella parrocchia di Jefferson a New Orleans. Anche in giovane età, Marcello è stato coinvolto in piccoli crimini nel quartiere francese.






crimini

Carlos Marcello è stato coinvolto in diversi crimini ed è stato imprigionato per essere stato dietro un equipaggio di gangster adolescenti che erano coinvolti in rapine a mano armata nelle città circostanti di New Orleans. I giornali locali in quel periodo lo paragonavano al personaggio di Fagin nel romanzo Oliver Twist di Charles Dickens. Carlos Marcello è stato successivamente rilasciato, ma era solo una questione di tempo per tornare in prigione. Carlos Marcello fu arrestato e condannato per rapina e aggressione e condannato a nove anni di reclusione nel penitenziario dello stato della Louisiana nella Parrocchia della Feliciana occidentale. Dopo aver scontato per cinque anni, Carlos Marcello è stato rilasciato dalle carceri. Dato che era sempre più vicino ai problemi, Carlos Marcello ancora una volta si trovò dalla parte sbagliata della legge per la vendita di 10 kg di marijuana nel 1938.

Carlos Marcello è stato poi arrestato e accusato di una multa di $ 76,830 e una pena detentiva. Ciò nonostante, Carlos Marcello è stato rilasciato dopo aver scontato solo dieci mesi dalla sua condanna. Con il crimine ormai come sua abitudine, Marcello entrò nella cerchia di Frank Costello, il capo della famiglia criminale genovese a New York City. Costello era impegnato nel trasporto illegale di slot machine da New York City a New Orleans, e Marcello ha aiutato a portare quelle macchine nelle imprese locali.

Louisiana Crime Boss

Carlos Marcello guadagnato molto potere attraverso le sue azioni criminali e fu in grado di rilevare l'unità di gioco illegale in Louisiana nel 1947. Durante questo periodo, Carlos Marcello ha anche collaborato con il socio della New York Mob, Meyer Lansky. Questo per consentirgli di avere denaro dai grandi casinò di New Orleans. Dopo la deportazione di Sylvester 'Silver Dollar Sam' in Sicilia, Carlos Marcello selezionato come il suo successore 'Il padrino' della mafia di New Orleans da parte del National Crime Syndicate e dei capos. Carlos Marcello manterrebbe questa posizione per tre decenni perpetrando crimini. Durante la sua acquisizione, Carlos Marcello ha preservato la tradizione del sindacato di essere indipendente da qualsiasi unità criminale in altre aree. Carlos Marcello ha inoltre avviato una politica che garantiva che i loro territori di operazioni fossero liberi da qualsiasi intrusione da parte di altri mafiosi e che qualsiasi membro di altre unità necessitasse di autorizzazione prima di entrare in Louisiana.

Il 25 gennaio 1951, Carlos Marcello apparve davanti al Comitato Kefauver dal Senato degli Stati Uniti su questioni di criminalità organizzata. Là, Carlos Marcello ha chiesto 152 volte il quinto emendamento e alla fine il comitato lo ha definito uno dei peggiori criminali degli Stati Uniti. Carlos Marcello ancora una volta apparve in un altro comitato del Senato, il Comitato McClellan il 24 marzo 1959, incaricato di indagare sulla criminalità organizzata. Durante l'udienza, Carlos Marcello si riferiva al Quinto emendamento e desisteva dal fornire qualsiasi informazione sul suo background, i suoi collaboratori e le sue attività. Durante la campagna presidenziale del 1960, Carlos Marcello ha donato $ 500.000 alla campagna repubblicana di Richard N. Nixon attraverso il presidente della Teamsters Union, Jimmy Hoffa.




Deportazione e altri oneri

Carlos Marcello fu deportato con la forza in Guatemala il 4 aprile 1961, dopo il suo arresto durante una visita di routine alle autorità per l'immigrazione di New Orleans. Carlos Marcello fu, tuttavia, in grado di tornare a New Orleans in due mesi. Assumere un avvocato specializzato in immigrazione, David Carliner, Carlos Marcello sfidato tutti gli altri sforzi di espulsione compiuti dal governo. Tra circa due anni, Carlos Marcello fu processato per 'cospirazione per ostacolare il governo degli Stati Uniti nell'esercizio del suo diritto di espulsione e' cospirazione per frodare il governo degli Stati Uniti ottenendo un falso certificato di nascita guatemalteco 'ma fu assolto con entrambe le accuse. Un'altra accusa di 'cospirazione per ostacolare la giustizia fissando un giurato, Rudolph Heitler, e cercando l'omicidio di un testimone del governo, Carl Noll' fu fatta causa contro di lui nel novembre 1963. Con questa accusa, il suo avvocato ammise la corruzione di Heitler ma notò non c'erano prove per rintracciarlo Carlos Marcello . Questa volta, è stato lasciato fuori dai guai e tutte le accuse sono cadute.

Nel 1966, Carlos Marcello fu accusato di aver aggredito un agente dell'FBI e gli fu data una condanna a due anni ma in realtà scontò meno di sei mesi. Carlos Marcello insieme a un ex commissario amministrativo del governatore Edwin Edwards, Charles E. Roemer e un ex aiutante del governatore John J. McKeithen, Aubrey W. Young, e altri due, nel 1981 furono accusati di cospirazione, racket e frodi postali e via filo per aver pianificato corrompere i funzionari statali per ottenere un contratto assicurativo multimilionario. Il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale della Louisiana a New Orleans li ha accusati dopo che l'FBI ha condotto la sonda nota come BriLab.Young e gli altri due sono stati assolti, ma Carlos Marcello e Charles Roemer furono condannati. Marcello è stato collegato alla morte del presidente John F. Kennedy in vari modi, sebbene non vi siano prove concrete delle sue connessioni. Tuttavia, ci sono diverse scuole di pensiero che ha ideato l'assassinio.

Morte

Carlos Marcello ha subito una serie di colpi nel 1989 mentre scontava la pena detentiva. Fu rilasciato nell'ottobre dello stesso anno dopo aver scontato sei anni e sei mesi di prigione e lasciato alle cure della sua famiglia. Dopo il suo rilascio, ha detto ai giornalisti che 'Sono in pensione', 'Sono felice. Tutti sono stati carini con me. ' Trascorse i suoi ultimi anni nella sua casa a due piani in marmo bianco a New Orleans. Un gruppo di infermiere si è preso cura di lui con la supervisione di sua moglie e di altri membri della famiglia. Marcelo è morto il 2 marzo 1993.