Brian Josephson Biografia, vita, fatti interessanti - Giugno 2022

Fisico

Compleanno :

4 gennaio 1940

Luogo di nascita:

Cardiff, Galles, Regno Unito



Segno zodiacale :

Capricorno

Zodiaco cinese :

coniglio

Elemento di nascita:

Terra


Nato in Galles, Brian Josephson è un fisico teorico ben noto per il suo lavoro sulla superconduttività e il tunneling quantistico. È stato onorato con un premio Nobel per la fisica nel 1973 per l'invenzione delle giunzioni Josephson, i componenti principali dei Super Quantum Interference Devices (SQUIDS) comunemente chiamati effetti di Josephson. Sin dalla tenera età a scuola, Josephson era un ragazzo brillante ma timido. Aveva un interesse unico per la fisica, e spesso sfidava i docenti su argomenti che riteneva non gli avessero dato il meglio. Brian ha pubblicato il suo primo articolo mentre era ancora uno studente universitario presso l'Università di Cambridge. Brian Josephson ha sviluppato la teoria degli effetti di Josephson quando aveva 22 anni e un dottorato di ricerca. studente all'università nel 1962. Ha acquisito i suoi master e dottorato di ricerca. nel 1964.

La carriera di Brian fu principalmente centrata a Cambridge, con solo poche stagioni negli Stati Uniti d'America.

Infanzia e vita precoce

  • Brian Josephson nacque a Cardiff, in Galles, da genitori ebrei il 4 gennaio 1940.
  • La madre era Mimi née Weisbard Josephson mentre il padre era Abraham Johnson.
  • Si iscrisse alla Cardiff High School dove conobbe Emrys Jones, un maestro di fisica, a cui attribuisce il merito di averlo introdotto alla fisica teorica.
  • È diventato uno studente brillante e sicuro di sé e non ha esitato a correggere ciò che sentiva sbagliato. Uno dei suoi docenti ricorda quanto fosse importante essere precisi in una conferenza in cui Josephson era coinvolto. Camminava con il docente e correggeva educatamente l'errore che aveva notato durante la lezione.





Formazione scolastica

  • Cardiff High School. È da qui che Brian Josephson è stato introdotto alla fisica teorica. Riconosce i maestri delle scuole e in particolare il capo della fisica, Emrys Jones, per averlo aiutato a scoprire la fisica teorica.
  • Trinity College, Cambridge. Si è iscritto qui per studiare matematica. Lo trovò ostile e fastidioso dopo aver completato la parte matematica II. Di conseguenza, è passato a Fisica. La lunga associazione del Trinity College con studi paranormali ha influenzato Josephson a prendere la nicchia. Josephson era uno studente brillante e ha pubblicato il suo primo articolo che trattava gli aspetti della teoria della relatività e dell'effetto Mossbauer mentre stava ancora facendo gli studi universitari. Questa pubblicazione ha aiutato nella riconciliazione di misurazioni precedentemente variabili di redshift gravitazionali.
  • Alla fine degli anni '60, Josephson sviluppato un interesse per la parapsicologia. Mirava a esplorare il legame tra la meccanica quantistica e la mente.
  • Josephson gli effetti sono stati accettati come una delle scoperte più sorprendenti nella superconduttività. Ha difeso una tesi dal titolo 'Conduzione non lineare nei superconduttori'.
  • Ha conseguito un master a Cambridge e un dottorato di ricerca. dalla stessa università e laureato nel 1964.

carriera

  • Dopo il completamento della sua laurea, Josephson si è unito al Mond Laboratory della Royal Society dell'Università di Cambridge per fare i suoi studi universitari in Fisica sperimentale.
  • Ha lavorato sotto la supervisione di un fisico britannico Brian Pippard che era un noto esperto di fisica dello stato solido. Aveva una conoscenza della superconduttività che interessava molto Josephson.
  • A 22 anni, Josephson scoprì che senza tensione sovrapposta, si poteva formare corrente tra due superconduttori separati da un isolante sottile. La scoperta era conosciuta come Effetto Josephson. La scoperta gli ha permesso di vincere un premio Nobel per la fisica.
  • Tra il 1965 e il 1966, Brian Josephson andò negli Stati Uniti d'America e divenne professore di ricerca all'Università dell'Illinois.
  • Nel 1967, tornò a Cambridge e divenne vicedirettore della ricerca e fu eletto membro della Royal Society nel 1970.
  • Nel 1972, Brian fu nominato lettore di fisica e due anni dopo come professore di fisica.
  • Ha iniziato come praticante di meditazione trascendentale e membro di facoltà in visita presso la Maharishi European Research University nei Paesi Bassi
  • Nel 1983 ha tenuto la cattedra in visita alla Wayne State University
  • Nel 1984 è diventato professore ospite presso l'Indian Institute of Science, Bangalore e l'Università del Missouri-Rolla nel 1987
  • Brian Josephson si è ritirato nel 2007 dall'Università di Cambridge. Ha continuato a lavorare ai suoi progetti ed è direttore del Mind-Matter Unification Project.



Grandi opere

  • A 22 anni, Brian Josephson fece il progetto sul tunneling quantistico che gli valse un premio Nobel nel 1973.
  • La scoperta dell'effetto Josephson portò all'invenzione dei Superconducting Quantum Interference Devices (SQUIDS). Il design è vitale in geologia per effettuare misurazioni molto sensibili. Era anche usato nell'informatica e nella medicina.
  • Il lavoro e le scoperte di Josephson con i superconduttori sono stati applicati dai ricercatori di International Business Machines Corporation (IBM) per sviluppare una struttura di switch per computer che consentisse velocità 100 volte più veloci dei chip a base di silicio. Queste strutture di commutazione hanno portato all'aumento delle velocità di elaborazione dei dati di quantità considerevolmente elevate entro il 1980
  • Brian Josephson insieme a V.S Ramachandran pubblicò la forma modificata del simposio del 1978 sulla coscienza a Cambridge intitolato 'La coscienza e il mondo fisico'. Ha approfondito la ricerca sull'importanza del misticismo per la comprensione scientifica.

controversie

  • Brian Josephson divenne molto controverso per essere stato coinvolto nella ricerca sulla parapsicologia, l'omeopatia e la fusione fredda.
  • Ha detto che la fusione fredda sarebbe una fonte di energia efficiente in futuro. In diverse occasioni ha trasformato la sua attenzione in cose al di fuori della scienza tradizionale e considerato dai compagni scienziati come uno strano approccio alla fisica teorica.
  • Ha ideato il progetto di unificazione Mind-Matter per la ricerca sull'intelligenza e il rapporto che esiste tra meccanica quantistica e coscienza. Questo ragionamento gli ha permesso di sostenere argomenti controversi, mettendolo in aspre critiche da parte di altri scienziati.
  • Josephson è andato contro un'onda forte compagni fisici per raccomandare apertamente intense ricerche scientifiche sui fenomeni paranormali. Gli scienziati tradizionali hanno definito questi concetti come pseudoscienza.
  • I contributi di Josephson agli argomenti controversi lo hanno visto stabilire un progetto di ricerca noto come Mind-Matter Unification Project presso il Cavendish Laboratory.
  • Ha applicato concetti teorici molto complessi in musica, psicolinguistica e intelligenza artificiale.
  • Josephson ha comunque mostrato un immenso sostegno e ha persino fatto esperimenti per dimostrare che la telepatia è davvero vera. Ha riportato risultati positivi a sostegno della possibilità di comunicare tra le menti senza necessariamente coinvolgere i soliti sensi.

Premi e risultati

  • Nel 1969, il New Scientist Award insieme al Research Corporation Award è stato assegnato a Brian per il suo contributo alla scienza.
  • Nel 1970 Brian fu eletto membro della Royal Society (FRS). Ha anche ricevuto il Fritz London Memorial Prize.
  • Nel 1972, ha vinto la medaglia Guthrie dall'Institute of Physics. Nello stesso anno, Brian vince la medaglia Hughes, il premio Holweck (Institute of Physics e French Institute of Physics), la medaglia Van der Pol (International Union of Radio Science) e la medaglia Elliott Cresson del Franklin Institute.
  • Nel 1973, Brian Josephson ha vinto un premio Nobel per la fisica per le sue previsioni sugli effetti di Johnson.
  • Nel 1974, Brian ha conseguito un dottorato onorario presso l'Università del Galles.
  • Nel 1982 gli è stata assegnata la medaglia di Faraday dall'Institute of Electrical Engineers.
  • Brian Josephson ha ricevuto un dottorato onorario dall'Università di Exeter nel 1983.
  • Nel 1984, ha ricevuto la Sir George Thomson Medal dall'Institute of Measurement and Control.
  • Medaglia della città di Marsiglia assegnata nel 2004.

Vita personale e eredità

  • Brian Josephson era sposato con Carol Anne Olivier e hanno una figlia.
  • È un uomo brillante ma relativamente timido. Crede nel misticismo ed è membro della meditazione trascendentale dal 1970.
  • È direttore del Mind-Matter Unification Project.