Benjamin Harrison Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Politico

Compleanno :

20 agosto 1833

Morto il :

13 marzo 1901



Conosciuto anche per:

Presidente degli Stati Uniti

Luogo di nascita:

North Bend, Ohio, Stati Uniti d'America

Segno zodiacale :

Leone


Benjamin Harrison è il 23 ° presidente degli Stati Uniti d'America. Era il nipote di William Henry Harrison, il nono presidente degli Stati Uniti d'America. È un presidente molto determinato che viene sempre ricordato per la legislazione economica che ha presentato. Dopo il completamento della sua formazione, è diventato un membro attivo del partito repubblicano . Una volta ha combattuto nella guerra civile e ha marciato ad Atlanta con il generale Sherman. Successivamente fu promosso Brigadier Generale e lasciò il servizio militare per riprendere la sua pratica legale. Ha avuto successo e ha ricoperto una posizione senatoriale per sei anni prima della sua nomina a candidato alla presidenza.

INFANZIA E VITA PRIMA

Benjamin Harrison nacque il 20 agosto 1833 a North Bend, Ohio, a gli Stati Uniti a John Scott Harrison ed Elisabeth Harrison. Suo padre è un membro della casa degli Stati Uniti ed è stato il secondo nato nella famiglia di otto figli. Ha ottenuto la sua prima educazione in una scuola della stanza più vicina a casa sua. Ha frequentato il Farmer's College di Cincinnati, Ohio, nel 1847. Benjamin Harrison fu trasferito all'Università di Miami, Oxford, in Ohio, nel 1850 e si laureò due anni dopo. Ha studiato legge al termine del suo diploma universitario. Benjamin Harrison era un apprendista presso l'ufficio legale di Cincinnati di Storer &Gwynne prima di trasferirsi a Indianapolis. Ha iniziato a praticare la legge ed è diventato un banditore per il Tribunale Federale di Indianapolis. Si unì al Partito Repubblicano dopo la sua formazione nel 1856 prima di arruolarsi nell'esercito quando scoppiò la guerra.






CARRIERA POLITICA

Non è stato sorprendente Benjamin Harrison si avventurò in politica. Riprese la sua carriera politica nel 1865 dopo un breve ritardo a causa della guerra civile. Nel 1865, in seguito ai suoi numerosi tentativi infruttuosi per un incarico, fu eletto al Senato degli Stati Uniti. Ha spinto così tanto in avanti la posizione del suo partito per l'istruzione gratuita e le pensioni per i neri. Benjamin Harrison si oppone anche con il suo partito al tanto controverso Exclusion Act cinese del 1882. Ha subito una sconfitta nella sua offerta di rielezione, ma in seguito è venuto alla ribalta quando è stato nominato contro il presidente Grover Cleveland. Ha fatto una campagna e ha vinto il collegio elettorale contro il Presidente.

VITA DI PRESIDENTE

Giurato il 4 marzo 1889, Benjamin Harrison ha riscontrato molti problemi che vanno dalla riforma del servizio civile alle pensioni di guerra amministrative e alle normative tariffarie. Il suo ramo legislativo fu soprannominato Il Congresso di miliardi di dollari a causa delle sue politiche di spesa. Ha firmato lo Sherman Antitrust Act in legge per ridurre i monopoli intorno. Ha anche affrontato i problemi della riforma valutaria e dell'equità economica. Benjamin Harrison ha affrontato i problemi valutari e di equità economica con una proposta di legge di compromesso. Tuttavia, la valuta non è stata riformata. Il nero non poteva godere dei molti diritti civili degli americani neri durante quel periodo perché non riuscì a emanare gli Atti in merito. Tuttavia, non è stato stabilito un buon rapporto con i nativi americani. Le truppe federali si sono scontrate con Sioux e hanno ucciso donne, uomini e bambini. Il governo continua anche con le sue aggressive politiche di assimilazione. Ha ampliato il paese per includere Washington, Montana, Idaho, Wyoming e i Dakota.

Benjamin Harrison ha anche cercato di annettere le Hawaii verso la fine della sua presidenza, ma questo rimane aperto. Tuttavia, l'economia è peggiorata verso il periodo elettorale. Il deficit è stato vissuto dal paese e questo ha indebolito il partito repubblicano. Molte persone hanno quindi scelto il partito populista per il partito repubblicano. Cleveland fu rinominato contro Benjamin. Benjamin non ha fatto campagna ma ha scelto di rimanere con sua moglie che alla fine è morta. Ha perso le elezioni per il presidente Harrison. Si trasferì in California e insegnò alla Stanford University.




GRANDI OPERE

Come senatore, Benjamin Harrison ha sostenuto molte questioni che in seguito ha sostenuto. Ha difeso pensioni per i veterani della guerra civile, statualità per il Dakota, riforme tariffarie, riforme del servizio civile, tra gli altri. Ha anche spinto in avanti il ​​punto di riferimento Sherman Antitrust Act e spinto in avanti per i diritti degli afro-americani.

VITA PERSONALE E LEGACIA

Benjamin Harrison sposato Caroline Scott , un insegnante, il 20 ottobre 1853. La coppia ha dato alla luce due bambini. Tuttavia, morì nell'ottobre 1892 come prima signora del paese. Più tardi, il 6 aprile 1896, sposò una vedova che era un ex segretario di sua moglie. Aveva una figlia con lei. Complessivamente, ebbe tre figli: Mary Scott Harrison, Benjamin Harrison ed Elisabeth Harrison. Morì il 13 marzo 1901 a Indianapolis, nell'Indiana. Morì all'età di 67 anni dopo essere stato affetto da polmonite. Dopo la sua morte, fu sepolto nel cimitero di Crown Hill in Indianapolis .