Biografia di Benito Mussolini, vita, fatti interessanti - Giugno 2022

Politico

Compleanno :

29 luglio 1883

Morto il :

28 aprile 1945



Conosciuto anche per:

Giornalista, Primo Ministro

Luogo di nascita:

Predappio, Forlì-Cesena Province, Italy

Segno zodiacale :

Leone


Benito Mussolini è nato nel 29 luglio, nel 1883 . La sua città natale era a Dovia di Predappio in Italia. Sin da quando era giovane, Mussolini era un appassionato socialista. Come padre come figlio, Mussolini stava seguendo le orme di suo padre recitando in politica. Tuttavia, fu presto espulso dal partito politico a cui era associato per essere una prima guerra mondiale. Più tardi, nel 1919, andò avanti e lanciò il suo partito politico chiamato Partito fascista. Prima o poi, riuscì a governare l'Italia con il suo modo di governare la dittatura. Nel 1945, Mussolini fu ucciso.

Primi anni di vita

Benito Amilcare Andrea Mussolini è nato in 1883. I suoi genitori erano Alessandro Mussolini e Rosa Maltoni. Suo padre era un fabbro professionista mentre sua madre era un'insegnante di scuola cattolica. Anche suo padre era appassionato di politica, e questo è uno dei motivi per cui ha chiamato suo figlio in onore del presidente di sinistra messicano che si chiamava Benito Juárez. I genitori di Mussolini hanno avuto tre figli con lui il figlio maggiore.

Mentre Mussolini stava ancora crescendo, parte della sua maggiore influenza sulla politica proveniva da suo padre. Gli insegnò di più sulla politica socialista e sull'aspetto di sfidare l'autorità. Ciò ha avuto un impatto sul giovane Mussolini poiché anche lui è diventato disobbediente a scuola. Andò in diverse scuole perché veniva spesso espulso per aver maltrattato gli altri e sfidare le autorità a scuola. Nel 1901, Mussolini riuscì a guadagnarsi un certificato di insegnamento. Questo lo ha portato ad avventurarsi nei suoi primi lavori come maestro di scuola.






carriera

Poco dopo aver iniziato la carriera di insegnante, Benito Mussolini emigrato a Svizzera. Ha fatto questa mossa per motivi che non gli andava di servire nell'esercito. Le cose erano difficili nella sua nuova posizione in quanto non trovava un lavoro permanente adatto a lui.

Presto, Mussolini divenne un membro attivo del movimento socialista italiano che era in Svizzera. La sua influenza magnetica catturò le autorità ’ attenzione, e fu arrestato per aver sostenuto attacchi violenti. Fu incarcerato per due settimane prima della sua deportazione nel suo paese d'origine, l'Italia.

Poco dopo essere stato rilasciato, Mussolini continuò con la sua agenda socialista in Italia e in seguito tornò in Svizzera. Non ci volle tempo prima che fosse nuovamente arrestato nella città di Ginevra, in Svizzera.

Espulsione dal partito socialista

Benito Mussolini cominciò ad avere una prospettiva diversa rispetto alla prima guerra mondiale. All'inizio; era contro la guerra. Tuttavia, questo è cambiato poiché pensava che fosse un'opportunità per il suo paese di diventare potente. Pertanto, iniziò il suo pieno sostegno alla prima guerra mondiale. La sua mentalità e il suo atteggiamento mutevoli fecero sì che i suoi compagni socialisti lo espellessero dal loro partito socialista italiano.

Nel 1915, Mussolini era in prima linea nell'esercito italiano combattendo nella guerra mondiale. I suoi sforzi gli valsero un rapido riconoscimento e fu promosso a diventare corporeo. Dopo aver subito infortuni nella linea di servizio, Mussolini è stato dimesso.

Mussolini ha continuato con il movimento socialista e ha suscitato un'ondata che ha criticato le debolezze del governo in settori come il trattato di Versailles. In effetti, nel 1919, formò un partito di opposizione, il Partito Fascista. Parte delle missioni del suo partito era di opporsi alla discriminazione di classe sociale che era prevalente in Italia.

Mussolini ha combattuto per ottenere il potere politico sottolineando i fallimenti del governo. È arrivato al punto di inventare il suo gruppo militare chiamato 'Camicie nere'. I suoi militari hanno intimidito gli oppositori politici e quindi dando al Partito fascista la possibilità di crescere influenzando il popolo italiano. Sorprendentemente, nel 1922, l'Italia subì il caos politico. Mussolini usò questo come un vantaggio per la campagna per le sue capacità di salvare la nazione. Presto gli fu dato il potere di governare l'Italia.

Col tempo, Mussolini abbatté tutte le istituzioni democratiche e, nel 1925, si fece un dittatore. Il suo titolo era 'II Duce', il che significava 'il leader'. Il lato positivo è che la sua popolarità tra le persone era in aumento mentre utilizzava il suo potere per ridurre l'entità della disoccupazione nella nazione.




Il fallimento e la sconfitta di Mussolini

Con Mussolini sfruttando ingiustamente i suoi poteri, il tempo stringeva per lui. Innanzitutto, fece irruzione in Etiopia e divenne un impero italiano. Continuò ad avere successo nei suoi sforzi militari, e questo attirò gli interessi del suo collega dittatore tedesco, Adolf Hitler. Hanno stretto forti relazioni insieme mentre firmavano il &Ldquo; Patto di acciaio ” che segnò l'inizio di un'alleanza militare. Con influenze negative sugli ebrei di Hitler, Mussolini lo adottò in Italia. Oltre a ciò, la guerra arrivò a loro mentre Hitler proclamava guerra contro altre nazioni come inglesi, polacchi e francesi. Questo non è stato comunque positivo, in quanto le debolezze dell'Italia sono state rapidamente evidenziate. L'esercito di Mussolini non era contento del suo modo di governare. Ciò portò a un tentativo di colpo di stato fallito nel 1941.

Morte

Benito Mussolini fu presto catturato dopo le dimissioni dall'incarico e fu giustiziato il 28 aprile 1945.

Vita personale

Benito Mussolini avuto una relazione con Rachele Guidi nel 1910 e ebbe un figlio nel processo. Cinque anni dopo, ha stretto il nodo con lei e ha avuto altri quattro figli. Ha anche avuto un figlio con Ida Dalser dopo averla sposata nel 1914.