Arturo Toscanini Biografia, vita, fatti interessanti - Luglio 2022

Compositore

Compleanno :

25 marzo 1867

Morto il :

16 gennaio 1957



Conosciuto anche per:

conduttore

Luogo di nascita:

Parma, Emilia-Romagna, Italy

Segno zodiacale :

Ariete


Arturo Toscanini è un famoso conduttore italiano tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Toscanini detiene il titolo di essere Primo direttore musicale della NBC Symphony Orchestra.

La nascita di un prodigio musicale

Arturo Toscanini è nato dai genitori Claudio e Paola Montani Toscanini su 25 marzo 1867, nella città di Parma, insieme alla regione settentrionale dell'Emilia-Romagna in Italia.

Crescendo, Toscanini ha mostrato un grande talento nel campo della musica. Oltre a padroneggiare il violoncello , era anche un autodidatta pianista, violinista e persino suonava il contrabbasso.

Arturo Toscanini si è unito a un concorso musicale locale di cui dopo aver vinto, gli ha concesso una borsa di studio presso Professor Carini's violoncello school al Conservatorio di Parma. Mentre era iscritto a Parma, i suoi compagni di studenti hanno iniziato a chiamarlo 'Gèni' o “ genio ” grazie ai suoi talenti. Insieme ai suoi talenti musicali è venuto un occhio per la perfezione e una lingua acuta per le critiche che anche i suoi compagni studenti lo hanno soprannominato 'Forbici.'

Dopo la laurea al Conservatorio di Parma, entrò a far parte di un'orchestra itinerante che andò in tournée in vari paesi.






Un'opportunità d'oro

Arturo Toscanini's le capacità di direzione sono state scoperte ed esibite mentre lavorava come maestro di coro nell'orchestra itinerante.

Erano a Rio de Janeiro e dovevano eseguire Aida , una sinfonia di due ore e mezza, il 25 giugno. All'epoca, il direttore della sinfonia, Leopoldo Miguez, uscì dal gruppo a causa della crescente animosità tra lui e gli artisti. Di conseguenza, il direttore generale dell'orchestra ha assunto altri due direttori per riempire il suo posto. Carlo Superti ha provato a dirigere per l'orchestra, ma anche lui non è stato ben accolto da loro. Aristide Venturi ha preso una piega come direttore ma non ha avuto successo.

In un attimo di preavviso, l'intera squadra ha suggerito Arturo Toscanini, che era noto per avere una memoria fotografica. Alle 21:15 della stessa notte, prese il testimone e ha diretto l'orchestra pur non avendo esperienza come direttore d'orchestra. La sua esibizione ha scosso il pubblico e gli artisti allo stesso modo. La notizia della performance di un giovane direttore sconosciuto si diffuse come un incendio in tutto il paese.

Da quella performance, Toscanini ha continuato a dirigere per il prossimi 18 spettacoli , segnalando l'inizio della sua carriera come direttore alla tenera età di 19 anni.

Sebbene addestrato come violoncellista, le sue capacità di direttore hanno superato questo talento. A tempo debito, Arturo Toscanini si è ritrovato a dirigere spettacoli in tutto il mondo. Debuttò come conduttore in Italia il 4 novembre 1886, a Teatro Carignano a Torino. Ha anche diretto l'anteprima mondiale di una versione rivista Edmea di Alfredo Catalani seguito da Ruggero Leoncavallo's Pagliacci nel 1892.

Quattro anni dopo, nel 1896, Arturo Toscanini condotto Giacomo Puccini's Bohème. Si trasferì alla Scala di Milano nel 1896, dove divenne anche direttore principale nel 1898.

Nel 1908, divenne il direttore musicale del Metropolitan Opera di New York City dove diresse spettacoli italiani come Eugene Onegin, Siegfried, e Pelléas Mélisandre per dirne alcuni.

L'amante frivolo

Arturo Toscanini sposato Martini Carlotta e insieme hanno avuto quattro figli. Si incontrarono nel 1895 quando De Martini aveva 18 anni mentre Toscanini aveva 28 anni. Inseguì De Martini con tutte le sue forze e alla fine si sposarono nel 1897.

Sebbene Toscanini rimase al fianco di sua moglie fino alla sua morte, era noto per avere rapporti con una varietà di donne. Questa angosciata De Martini, che era sempre divisa tra lasciare il marito e stare con lui. Dal momento che entrambi credevano nella santità del matrimonio, i due rimasero insieme fino alla morte di De Martini nel 1951.

Arturo Toscanini morì all'età di 89 anni nella sua casa di New York il 16 gennaio 1957.